Home Sport Fc Bari, Floro Flores non basta: una prodezza di Ciano costringe i...

Fc Bari, Floro Flores non basta: una prodezza di Ciano costringe i biancorossi al pareggio. A Cesena finisce 1-1

Non basta Floro Flores per tornare a vincere lontano dal San Nicola. Il secondo gol consecutivo dell’ex Chievo nel primo temo aveva illuso i biancorossi, raggiunti nella ripresa da una prodezza su calcio di punizione di Ciano. Un pareggio giusto per quanto si è visto in campo. Bari ottimo nei primi 45minuti per atteggiamento e organizzazione, ripresa deludente complice anche un evidente calo fisico.    

 

Due variazioni rispetto al Bari sceso in campo con il Vicenza: Macek per Parigini e Galano per l’infortunato Furlan. Il modulo scelto da Colantuono è il 4-3-3 con Brienza riportato a sinistra nel tridente offensivo, davanti alla difesa l’albanese Basha.

Partono forte i biancorossi, aggressivi in ogni zona del campo. Il Cesena fatica a ragionare e impostare azioni d’attacco. Non a caso la prima occasione è del Bari, con un sinistro dai venti metri di Brienza deviato in angolo da Agliardi. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina il vantaggio dei biancorossi: il sinistro morbido di Brienza pesca in area Floro Flores, abile di testa a mettere la palla nell’angolino. Per l’ex Chievo Verona seconda rete consecutiva dopo la prodezza al San Nicola con il Vicenza, sempre di testa. Pochi minuti dopo un duro intervento alla caviglia di Balzano rischia di mettere ko lo stesso Floro Flore, solo un brivido per fortuna. Bisogna aspettare il 35′ per assistere alla prima conclusione del Cesena, pericolo con un tiro dalla distanza di Kone terminato di poco a lato. Ma è il Bari a tenere meglio il campo, sempre compatto e aggressivo, pronto a sfruttare in avanti la qualità di Galano e Brienza. Bene in cabina di regia Basha, supportato da un tarantolato Macek. Il Bari chiude meritatamente in vantaggio per uno a zero il primo tempo.

Nessun cambio dopo l’intervallo. Il Cesena si riversa a testa bassa in avanti, il Bari prova a contenere. Ma al 65′ un buco a centrocampo spiana la strada alla percussione di Garritano, atterrato ai 20metri da Basha, ammonito. Sul pallone lo specialista Ciano: l’ex Crotone disegna una parabola imprendibile per Micai, con il pallone che si infila di prepotenza all’incrocio. La reazione del Bari è affidata a un diagonale di Floro Flores, terminato di pochissimo a lato. E’ un momento comunque favorevole al Cesena che continua a spingere con veemenza, complice anche un vistoso calo fisico del Bari. Protagonista sempre il solito Ciano, prima su punizione e poi con un destro deviato in angolo da Micai. Cambia Colantuono: fuori Salzano, dentro Greco, all’esordio con la maglia biancorossa. Poi Romizi e Raicevic per Brienza e Floro Flores. Ma il Bari non ha più gamba per impensierire il Cesena, pericoloso nel finale con un sinistro di Ciano rimpallato da Capradossi. La gara termina uno a uno. Nel prossimo turno per gli uomini di Colantuono la sfida al San Nicola contro la Ternana.         

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo