Home Sport Al San Nicola cantano i tre tenori: Brienza, Galano e Floro Flores...

Al San Nicola cantano i tre tenori: Brienza, Galano e Floro Flores stendono la Ternana

Il Bari si conferma squadra d’alta classifica al San Nicola. A decidere la gara con la Ternana i tre tenori Brienza, Galano e Floro Flores, autori di giocate di assoluta qualità. Vero, la squadra di Gautieri è parsa sino da subito arrendevole e fuori partita, penalizzata anche dall’espulsione di Coppola. Ma i biancorossi sono scesi in campo con l’atteggiamento giusto, mettendo alle corde l’avversario e dimostrando ancora una volta di poter contare su un reparto offensivo di primissimo livello. Da evitare qualche leziosismo di troppo e il calo di concentrazione che ha portato al momentaneo pareggio in inferiorità numerica della Ternana.  Il Bari con i tre punti consolida la propria posizione  in zona play off in attesa del match verità, venerdì sera, a Benevento. 

 

Un solo cambio rispetto alla formazione scesa in campo a Cesena: Cassani per l’infortunato Morleo. In attacco conferma per il tridente Brienza, Galano e Floro Flores. Nella Ternana dal primo minuto gli ex Monachello e Defendi, accolto tra gli applausi dei suoi vecchi tifosi. 

 

Pronti via e il Bari passa subito in vantaggio: Brienza in aera di rigore scherza Valjent, elude l’intervento di Germoni e con un delizioso  scavetto supera Aresti. Per il fantasista biancorosso si tratta del quinto centro stagionale. Un gol che permette al Bari di comandare il gioco senza particolari affanni, affidandosi in avanti alle invenzioni di Brienza e Galano. Le difficoltà della Ternana emergono in maniera ancor più evidente al 27′: Coppola stende a metà campo Basha e e espulso per doppia ammonizione. Gautieri corre subito ai ripari inserendo Di Noia per Monachello. Pochi minuti dopo sarà Floro Flores a impegnare Aresti con un insidioso diagonale. Il Bari nononstante la superiorità numerica manca però di cattiveria e velocità negli ultimi metri e non riesce a chiudere il match. Lo stesso Galano, dopo aver saltato Germoni, calcia a lato da buona posizione e non vede Floro Flores libero a centro area. Il palleggio sterile dei biancorossi tiene in partita la Ternana che a tempo scaduto trova inaspettatamente il gol del pareggio: punizione di Ledesma, sponda di Meccariello in anticipo su Cassani e sinistro a incrociare dell’ex Di Noia. Si va al riposo sul risultato di 1 a 1.

 

L’inevitabile strigliata negli spogliatoi di Colantuono ha il merito di scuotere il Bari nella ripresa. È il sinistro di Galano, dimenticato dai difensori della Ternana, a riportare in vantaggio i biancorossi su assist del solito Brienza. Per l’ala foggiana si tratta del secondo gol consecutivo al San Nicola. Si rivede in campo anche Maniero al posto di Brienza, uscito tra gli applausi di tutto lo stadio. Forte della superiorità numerica il Bari continua ad attaccare alla ricerca della terza rete. Ma un prodigioso Aresti si oppone alle conclusioni ravvicinate di Floro Flores e Salzano. È solo il preludio del gol che chiuderà definitivamente la pratica Ternana: Floro Flores porta a spasso la difesa avversaria e con un chirurgico diagonale trafigge Aresti. L’attaccante napoletano conferma le sue doti di bomber, trovando la terza rete consecutiva, dopo gli acuti con Vicenza e Cesena.  Al San Nicola la gara finisce 3 a 1.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo