/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Ciclismo, presentata la tappa Molfetta-Peschici del Giro d’Italia: “Il mondo ammirerà la bellezza della Puglia”

Ciclismo, presentata la tappa Molfetta-Peschici del Giro d’Italia: “Il mondo ammirerà la bellezza della Puglia”

“La Puglia è forte e interessante perché lavoriamo di squadra. Non c’è modo migliore, per vederla nella sua bellezza, che andare in bicicletta”. Con queste parole il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano intervenendo alla presentazione della tappa pugliese, la Molfetta-Peschici, della centesima edizione del Giro d’Italia in programma nel mese di maggio.

L’incontro si è tenuto oggi nell’aula consiliare di Palazzo Giovene a Molfetta, alla presenza del pluricampione Francesco Moser, una vera leggenda con le sue 273 vittorie su strada, che ha battuto nel 1984 a Città del Messico il record dell'ora. Presenti anche l’assessore regionale allo Sport Raffaele Piemontese, il Commissario prefettizio di Molfetta Mauro Passerotti, il sindaco di Giovinazzo Tommaso Depalma e la presidente del comitato, Loredana Lezoche.

“Ho fatto il tifo per Moser, ho fatto il tifo per Pantani e oggi per Nibali, non me ne vogliamo gli altri – ha detto Emiliano – il ciclismo è un’attività competitiva, lo è anche negli sport paralimpici dove i ciclisti vanno come delle schegge, però è anche uno sport meraviglioso per tutti e per tutte le età. Investire come ha fatto la Regione Puglia su un’attrazione di marketing legata al ciclismo è una scelta che mira anche a sollecitare la comunità a un diverso modello di mobilità. Soprattutto in luoghi come la Puglia che, come ha sottolineato Moser, non hanno le asperità del Trentino e consentono a chi va su due ruote di godere pienamente delle sue bellezza straordinarie. Lo sport è un media potentissimo”

“In Puglia non a caso parliamo di turismo esperenziale – continua Emiliano -. Non puntiamo a un turismo di massa, vogliamo che i turisti vengano da noi e provino l’esperienza del nostro modello di vita. In questa regione si possono percorrere centinaia di chilometri guardando il mare, è una terra accessibile e facilmente raggiungibile in aereo, treno, auto, nave. Abbiamo tutte le infrastrutture che servono per dare seguito a questi grandi eventi e farli diventare degli inneschi di percorsi economici rilevanti. Ecco perché non mi ha meravigliato vedere tante imprese del territorio impegnate in questo progetto, che vede la convergenza di pubblico e privato. Ringrazio davvero tutti coloro che hanno reso possibile questo evento”.

“A maggio vivremo due momenti importanti – aggiunge l’assessore Piemontese -. Il 12 con l’arrivo ad Alberobello e il 13 con la tappa pugliese che parte da Molfetta, per attraversare realtà meravigliose come Trani, Barletta, Manfredonia, Monte Sant’Angelo, costa del Gargano sino a Vieste e Peschici”.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.