/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Ciclismo, presentate tappe pugliesi del Giro d’Italia: immagini simbolo trulli e trabucco “in rosa” - VIDEO


Ciclismo, presentate tappe pugliesi del Giro d’Italia: immagini simbolo trulli e trabucco “in rosa” - VIDEO

"La Puglia è una regione da bicicletta per eccellenza, con asperità dolci ad Alberobello e più impegnativa a Peschici. Noi dedichiamo la Regione alla cultura della mobilità lenta valorizzando uno sport i cui campioni sono veri eroi". Così Michele Emiliano, governatore della Puglia, ha presentato oggi nella sala giunta della Regione le due tappe pugliesi del Giro d'Italia 2017: il 12 maggio sarà il turno di Alberobello con l'arrivo del torpedone partito da Castrovillari, mentre il 13 si andrà da Molfetta a Peschici.

"Nella competizione globale tra aziende e sistemi turistici e industriali - ha aggiunto Emiliano - non si gareggia individualmente ma come squadra: il ciclismo rappresenta la metafora della competizione globale, vince uno ma dietro c'è collaborazione ed intuito". Il governatore pugliese ha poi definito il ciclismo "uno sport popolare amatissimo", ribadendo come "la morte di Scarponi ci abbia privato di una icona di talento". "La prima tappa - ha aggiunto - arriva in Puglia da Castrovillari, ed è importante anche per il rilancio dei collegamenti tra le Regioni del Sud".

All'incontro di presentazione del Giro d'Italia in Puglia hanno partecipato anche gli assessori della Regione Puglia al Turismo, Loredana Capone, e al Bilancio e Sport, Raffaele Piemontese. Per quest'ultimo "le immagini simbolo del connubio tra Puglia e Giro saranno i trulli e il trabucco in rosa. Promuoviamo il segmento del turismo sportivo: festeggeremo in Puglia il Giro d'Italia numero 100, in ricordo della partenza del 13 maggio 1909 della corsa da Milano a Bologna. L'hashtag #Giro100 ha già scatenato milioni di impressions nei primi giorni".

Entusiasti i sindaci di Alberobello Michele Longo e Peschici, Francesco Tavaglione, che stanno organizzando, con il contributo della Regione, "un'accoglienza straordinaria, anche dal punto di vista gastronomico per il torpedone rosa del Giro".

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.