/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Calcio, Cassano chiama Entella o Cagliari: "Ma se non mi contattano entro settembre smetto"

Calcio, Cassano chiama Entella o Cagliari: "Ma se non mi contattano entro settembre smetto"

Antonio Cassano dopo il burrascoso addio al Verona si racconta alla Gazzetta dello Sport: "Chi sa giocare a calcio può stare anche fermo - le parole del fantasista barese - però mi sono dato un termine. Se non arriva la chiamata giusta entro set­tembre smetto. Sono senza agente: chi mi vorrà saprà co­me contattarmi. Per adesso ci sono Entella o Cagliari, nient'altro. Con Gozzi ho un rapporto che va al di là del calcio. A gennaio c’era stata una stretta di mano però poi non me la sono sentita di andare in B. L’ho spiegato an­che a lui, mi ha capito. E lo rin­grazio. Ora sono pronto: porta­re in A l’Entella diventerebbe il mio sogno. A Cagliari invece ri­troverei Tibaudi, il mio prepa­ratore storico: lui sa come alle­narmi. E poi io amo la Sarde­gna e la sua gente, ci vado in vacanza ogni anno. Con Giulini c’è stima e simpatia reciproca".

 

Nessun pentimento per Verona. "Non era scattata la scintil­la - prosegue Cassano - dopo 3­4 giorni ho detto a Pecchia che volevo andare via, mi sentivo come un pesce fuor d’acqua: tutti giovani, non era l’ambiente ideale per me e ho preferito lasciare subito e non a campionato iniziato. E non è un problema fisico: in 15 giorni avevo perso 7 chili. Basta chiedere al Verona: i risultati dei test sono lì. A 25 anni avevo un’altra forza fisica e mentale, a 35 non ce l’ho fatta a ripartire completamente da zero. A Ve­rona mi sentivo un alieno. Ma non ho mai pensato di lasciare il calcio davvero. Questo è il mio mondo. Cassano è un uomo felice. Molto felice. I figli e la fami­glia vengono prima di ogni co­sa. Non sono né pazzo né de­presso, sono coerente: a Vero­na non mi trovavo bene e sono andato via. Non ho mai preteso di dare insegnamenti morali ai giovani ma verrò ricordato co­me un grande calciatore, ne so­ no certo. In questi giorni si sta allenando? Vuol sapere quanto peso? 88 chili. Corro, niente pallone. Ma la tecnica non si dimentica".

 

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.