/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Doppietta di Cissé e il solito Improta gol: al San Nicola il Bari travolge la Ternana

Doppietta di Cissé e il solito Improta gol: al San Nicola il Bari travolge la Ternana

Il Bari passeggia su una sciagurata Ternana. Un compito facilitato soprattutto dall'atteggiamento tattico proposto da Pochesci, un 3-3-1-3 incomprensibile che ha accentuato le lacune in fase difensive della sua squadra. Negli spazi si è esaltato il centravanti di giornata, Cissè, autore di una doppietta. Poi il solito Improta, al quinto centro stagionale. Per il resto una gara condotta senza particolari affanni, squadra equilibrata, abile a far girare il pallone e a sfruttare con puntualità le corsie esterne. Unico neo una ingenuità di Capradossi che ha causato il rigore poi sbagliato da Albadoro. In classifica il Bari sale a quota nove, sfruttando al massimo i due impegni casalinghi contro Cremonese e Ternana. Sabato trasferta sul campo dello Spezia. 

 

Alla terza gara in una settimana Fabio Grosso non cambia modulo ma interpreti. Squadra in campo con il 3-5-2, in attacco l'inedita coppia Iocolano-Cissè, panchina per Nenè e Floro Flores. A centrocampo sulla fascia destra c'è Fiamozzi, a sinistra Improta. Confermato il terzetto difensivo composto da Capradossi, Marrone e Gyomber. Pronti a subentrare nel corso della gara Galano e Brienza. La Ternana di Pochesci si schiera con uno spregiudicato 3-3-1-3, in campo gli ex Defendi e Albadoro.

 

Il Bari parte forte e sfiora subito la rete con un destro di Iocolano terminato di poco a lato. L'atteggiamento arrembante della Ternana favorisce le ripartenze veloci degli uomini di Fabio Grosso, abili a sfruttare soprattutto le corsie esterne. Al 10' il gol del vantaggio biancorosso: Iocolano per Fiamozzi, destro ribattuto e palla sui piedi di Cissè, abile a battere Plizzari e a realizzare il primo gol con la maglia del Bari. A sorprendere la sua ex quadra ci pensa allora Defendi, bravo a inserirsi in area di rigore ma sfortunato nella conclusione che si stampa sulla traversa. La squadra di Pochesci continua però a evidenziare pericolose lacune in fase difensiva: Valjent si fa rubar una sanguinosa palla da Improta, libero di involarsi verso la porta e battere per la seconda volta Plizzari con un preciso destro. Momento magico per l'ex Salernitana, al quinto centro stagionale. La Ternana sbanda paurosamente e il Bari rischia di dilagare. Ma ancora una volta Iocolano spreca da ottima posizione. Pochesci corre ai ripari, fuori Finotto edentro Favalli. Squadra ridisegnata con il 4-3-1-2, ma il copione non cambia. Prima Busellato e poi Capradossi impegnano Plizzari in due difficili interventi. Il primo tempo si chiude con il Bari in vantaggio di due reti e gli applausi del pubblico del San Nicola. 

 

La ripresa si apre con un calcio di rigore per la Ternana, ingenuo il fallo di Capradossi su Albadoro. Ma lo stesso numero undici spreca dagli undici metri, calciando sciaguratamente a lato. E il Bari passa ancora: Cissè su assist di Iocolano si inserisce in area e fredda con la punta l'incolpevole Plizzari realizzando una preziosa doppietta. C'è spazio anche per Floro Flores. L'attaccante napoletano sfiora subito il gol con un sinistro neutralizzato dal'ottimo Plizzari, poi viene fermato da Gasparetto a pochi metri dalla porta. Saranno le ultime occasioni della gara. La squadra può far festa sotto la Curva Nord.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.