Home Sport Bari beffato a pochi secondi dal fischio finale, l’avventura in Coppa Italia...

Bari beffato a pochi secondi dal fischio finale, l’avventura in Coppa Italia si infrange sul Sassuolo

A pochi secondi dalla fine del tempo regolamentare sfuma il sogno del Bari di continuare l’avventura nella TIM Cup. A rovinare al festa un tiro da fuori area di Politano che ha permesso così al Sassuolo di passare il turno. Davvero un peccato, perché fino all’ultimo minuto la partita si stava giocando su un piano di sostanziale equilibrio. Inedita la formazione schierata dal tecnico Fabio Grosso con molte novità tra i titolari. È tornato Sabelli, dopo l’infortunio, e ha fatto il suo esordio Diakhitè.

 

LA CRONACA – È del Bari la prima azione importante della partita, il tiro di Brienza viene respinto dal portiere, poi bravo a ribattere la conclusione di Iocolano. Le squadre si studiano e il risultato si sblocca solo al 34′ dopo un errore a centrocampo dei baresi. Ragusa s’invola, serve Falcinelli che beffa De Lucia. Il primo tempo è tutto qui.

 

Nella ripresa, il Sassuolo ci prova subito con Cassata, ma la conclusione è fuori. Pochi minuti dopo, Nenè segna ma in posizione di fuorigioco. Sul ribaltamento di fronte, l’estremo difensore biancorosso è bravo a respingere con i piedi un tiro ravvicinato di Ragusa. Grosso fa uscire D’Elia, al suo posto Libor Kozak all’esordio in maglia biancorossa. Il Bari si fa più intraprendente e raggiunge il pareggio su rigore per un tocco con un braccio, in area, di Sensi. Dagli undici metri, Nenè non sbaglia. Il Sassuolo sembra aver subito il contraccolpo. I baresi si portano diverse volte al tiro ma senza fortuna. Infine, al 92′ e 56 secondi, il gran tiro vincente di Politano che concede, ai padroni di casa, il quarto di finale con l’Atalanta.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo