/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Fc Bari, figuraccia al San Nicola contro l’Empoli. Grosso e Brienza in coro: “Ora bisogna solo lavorare”

Fc Bari, figuraccia al San Nicola contro l’Empoli. Grosso e Brienza in coro: “Ora bisogna solo lavorare”

Una figuraccia in piena regola. I quattro schiaffi presi a domicilio dall’Empoli fanno male e il primo a commentare quanto accaduto in campo, nel ventre del San Nicola, è Franco Brienza.

 

“L’Empoli è una squadra molto forte – dice l’esperto calciatore biancorosso -. Questo però non addolcisce la pillola: sono stati superiori nel singolo e nel collettivo. È stata una prestazione brutta ed è una sconfitta che brucia parecchio. Non siamo riusciti a fare quello che avevamo preparato e a trasformare i tre pareggi precedenti in qualcosa di migliore”.

 

“Dobbiamo solo chiedere scusa ai tifosi – prosegue Brienza -, le colpe sono di tutti. Sconfitte di questo tipo ti devono dare la forza di rialzarti, più forte di prima. Occorre umiltà e lavoro a testa bassa: questo il modo per uscirne. Tutti dobbiamo rimboccarci le maniche e andare avanti”.

 

Dopo qualche minuto arriva in sala stampa anche l’allenatore dei galletti Fabio Grosso. “Gli avversari si sono dimostrati migliori di noi in quasi tutte le situazioni – dice il mister -. È arrivato un risultato pesante che ci dice di rimboccarci le maniche e lavorare maggiormente. Pensavamo di poter fare meglio ma non ci siamo riusciti e questo ci dispiace tanto”.

 

Restano i dubbi su una formazione inedita che potrebbe aver favorito il lavoro dell’Empoli. “Non credo che il risultato sarebbe cambiato modificando qualche interprete all’inizio della gara – commenta l’allenatore -. Le partite non si possono rigiocare ma sicuramente proveremo a fare meglio nelle prossime. Galano in panchina è stata una scelta tecnica. Anderson in tribuna? Con la società abbiamo deciso di tutelare il ragazzo dalle tante voci di mercato”.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.