/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, Polo del contemporaneo: sopralluogo sui cantieri. Decaro: “Trasformiamo le visioni in realtà”

Bari, Polo del contemporaneo: sopralluogo sui cantieri. Decaro: “Trasformiamo le visioni in realtà”

Un grande mercato centrale, uno spazio espositivo e una terrazza con vista mare. Ecco il nuovo mercato del pesce che sarà pronto entro gli inizi del 2019 insieme al Teatro Margherita, con cui si andrà a completare il Polo contemporaneo delle arti. 4 milioni per l'ex cine teatro, 3 milioni e 6 invece per l'edificio in piazze del Ferrarese costruito alla fine dell'800, quando si individuò nelle porte della Città Vecchia il nuovo snodo sede del commercio.

 

La vocazione di allora resterà invariata: al piano terra ci sarà una zona di vendita e dedegustazione di prodotti a km zero. I banconi del mercato saranno all'esterno come accade in altre città, quali Firenze e Barcellona. Nel mezzanino ci sarà una caffetteria con affaccio sulla piazza e gli uffici del polo. Al primo piano, invece, la galleria, ovvero spazio espositivo e gli atelier degli artisti da utilizzare per eventuali mostre. La vera sorpresa è la terrazza da vivere anche di sera come una vera e propria piazza sospesa sul mare. Gli elementi architettonici presenti non saranno toccati ma faranno parte della contemporaneità della struttura.

 

E visto che si parla di arte, l'impresa che sta portando avanti i lavori ha pensato di chiamare a raccolta artisti baresi per decorare le paratie che recintano ad oggi l'area dell'ex marcato del pesce. Nei prossimi giorni verranno colorate con tentacoli di polpo che abbracceranno i momenti della città. Intanto al Teatro Margherita i lavori procedono in maniera spedita ed è stato già completato il foyer.

 

“Abbiamo una visione chiara per la nostra città ma non siamo visionari – ha commentato Antonio Decaro - Chi amministra ha il dovere di trasformare le visioni in realtà. I lavori avanzano speditamente nel teatro Margherita e, per la prima volta, entriamo nell’ex Mercato del pesce dove è partito qualche settimana fa il cantiere che trasformerà anche il terzo e ultimo contenitore del nascente Polo delle arti contemporanee che sarà pronto per il 2019. Oggi abbiamo avuto l’occasione di vedere alcune immagini di come saranno questi spazi una volta terminati i lavori. Questa è una parte importante della nostra visione per lo sviluppo della città e il nostro dovere di amministratori è trasformare la visione in realtà, proprio come sta accedendo in questi due spazi meravigliosi di Bari. La città attende da tanti anni di potersi riappropriare di due immobili così importanti che si apriranno all’arte, alla cultura ma soprattutto ai tanti cittadini e visitatori che potranno viverli”.

 

Bari, Polo del contemporaneo: sopralluogo sui cantieri. Decaro: “Trasformiamo le visioni in realtà”
Watch the video

Bari, Polo del contemporaneo: sopralluogo sui cantieri. Decaro: “Trasformiamo le visioni in realtà”

Un grande mercato centrale, uno spazio espositivo e una terrazza con vista mare. Ecco il nuovo mercato del pesce che sarà pronto entro gli inizi del 2019 insieme al Teatro Margherita, con cui si andrà a completare il Polo contemporaneo delle arti. 4 milioni per l'ex cine teatro, 3 milioni e 6 invece per l'edificio in piazze del Ferrarese costruito alla fine dell'800, quando si individuò nelle porte della Città Vecchia il nuovo snodo sede del commercio.

 

La vocazione di allora resterà invariata: al piano terra ci sarà una zona di vendita e dedegustazione di prodotti a km zero. I banconi del mercato saranno all'esterno come accade in altre città, quali Firenze e Barcellona. Nel mezzanino ci sarà una caffetteria con affaccio sulla piazza e gli uffici del polo. Al primo piano, invece, la galleria, ovvero spazio espositivo e gli atelier degli artisti da utilizzare per eventuali mostre. La vera sorpresa è la terrazza da vivere anche di sera come una vera e propria piazza sospesa sul mare. Gli elementi architettonici presenti non saranno toccati ma faranno parte della contemporaneità della struttura.

 

E visto che si parla di arte, l'impresa che sta portando avanti i lavori ha pensato di chiamare a raccolta artisti baresi per decorare le paratie che recintano ad oggi l'area dell'ex marcato del pesce. Nei prossimi giorni verranno colorate con tentacoli di polpo che abbracceranno i momenti della città. Intanto al Teatro Margherita i lavori procedono in maniera spedita ed è stato già completato il foyer.

 

“Abbiamo una visione chiara per la nostra città ma non siamo visionari – ha commentato Antonio Decaro - Chi amministra ha il dovere di trasformare le visioni in realtà. I lavori avanzano speditamente nel teatro Margherita e, per la prima volta, entriamo nell’ex Mercato del pesce dove è partito qualche settimana fa il cantiere che trasformerà anche il terzo e ultimo contenitore del nascente Polo delle arti contemporanee che sarà pronto per il 2019. Oggi abbiamo avuto l’occasione di vedere alcune immagini di come saranno questi spazi una volta terminati i lavori. Questa è una parte importante della nostra visione per lo sviluppo della città e il nostro dovere di amministratori è trasformare la visione in realtà, proprio come sta accedendo in questi due spazi meravigliosi di Bari. La città attende da tanti anni di potersi riappropriare di due immobili così importanti che si apriranno all’arte, alla cultura ma soprattutto ai tanti cittadini e visitatori che potranno viverli”.

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.