15.2 C
Comune di Bari
sabato 10 Aprile 2021
Home Attualità Coldiretti Puglia e un 2020 da incubo: “Una gelata, 3 tornado e...

Coldiretti Puglia e un 2020 da incubo: “Una gelata, 3 tornado e 10 violente grandinate. Danni per milioni di euro”

Da leggere

I nubifragi delle ultime 48 ore sono solo la punta dell’iceberg del clima pazzo che ha causato in Puglia milioni di euro di danni con la perdita del raccolto di ciliegie e mandorle, albicocche e pesche, e della campagna primaverile degli ortaggi e delle patate. È il bilancio drammatico di Coldiretti Puglia delle evidenti conseguenze dei cambiamenti climatici, dove l’eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma, e di un 2020 che conta già, secondo le elaborazioni su dati dell’European Severe Weather Database, ben 3 tornado – di cui due in provincia di Bari e 1 in provincia di Lecce – 10 grandinate violente nel barese e sul Salento, 2 trombe d’aria nel barese e nel foggiano e frequenti nubifragi improvvisi. Oltre alle nevicate di febbraio e alle gelate del 24 e 25 marzo.

“Le bombe d’acqua degli ultimi giorni – dice il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia – sono l’ultima spallata del clima impazzito in una maledetta primavera che è iniziata con il gelo che ha compromesso le fioriture, è proseguita con il caldo torrido e la siccità, per concludersi poi con le tempeste di vento e grandine”. Il risultato – concludono da Coldiretti – è la perdita di più un frutto su tre con il crollo dei raccolti fino al 90% delle ciliegie primizie e della ‘Ferrovia’, ma anche dalle pesche alle nettarine (-28%) fino alle albicocche (-58%), con un inevitabile rincaro dei prezzi al consumo.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche