Home Attualità Bari, dopo quasi 150 anni chiude la cartoleria Favia: saracinesche abbassate dopo...

Bari, dopo quasi 150 anni chiude la cartoleria Favia: saracinesche abbassate dopo il lockdown

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Un altro storico esercizio commerciale di Bari sembra essersi arreso alla crisi. La famosa cartoleria Favia, di piazza Umberto, abbassa definitivamente le saracinesche dopo ben 144 anni di attività. Dopo la temporanea chiusura di tutti i negozi baresi a causa dell’emergenza Coronavirus, Favia non ha mai più riaperto.

Il cartello con la scritta “chiuso per inventario” aveva dato l’impressione che, anche dopo il lockdown la chiusura fosse temporanea. Ma a quanto pare non è così. La cartoleria Favia inaugurò nel lontano 1876 ed è considerato uno degli esercizi più longevi di tutta la città di Bari. Generazioni di studenti e di bambini sono cresciuti grazie agli articoli del punto vendita di piazza Umberto.

 

1 commento

  1. E’ la conseguenza di una intempestiva e poco accorta gestione dell’epidemia : non bisognava chiudure nessun esercizio commerciale o di produzione industriale,bastava isolare le zone rosse,effettuare tamponi e uso di mascherine obbligatorie per tutti .Vietare assembramenti con incontri ravvicinati
    Ormai il danno, enorme , e’ fatto e la Nazione si avvia alla morte commerciale.
    Con tanti miliardi buttati via e milioni di disoccupati per colpa di un governo di incapaci.

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui