5.9 C
Comune di Bari
venerdì 16 Aprile 2021
Home Attualità Bari, scuola: le regole del Preziosissimo Sangue per ripartire in sicurezza. C’è...

Bari, scuola: le regole del Preziosissimo Sangue per ripartire in sicurezza. C’è anche un vademecum per le famiglie

Da leggere

“Carissimi genitori, come già sicuramente è a conoscenza di tutti l’anno scolastico parte con notevoli difficoltà organizzative”. La premessa è in cima a una lettera che il Preziosissimo Sangue di Bari ha inviato in queste ore alle famiglie degli studenti che il 16 settembre, e non più il 15 a causa di un’ulteriore sanificazione programmata dalla direzione della scuola, inizieranno a frequentare i locali dell’istituto.

Organizzazione difficile, quindi, ma non impossibile, ovviamente. Con la scuola che, per il primo giorno, ha già disposto ingressi scaglionati e differenziati dai due varchi d’accesso alla struttura. Vietato l’ingresso agli accompagnatori, salvo per i ragazzi della prima classe della scuola secondaria di I° Grado, che potranno essere accompagnati nella palestra scoperta solo da un genitore, che potrà trattenersi durante la fase di accoglienza. Dal secondo giorno in poi, invece, genitori o persone delegate non potranno accedere in istituto, se non dietro convocazione da parte della scuola: riguardo alle relazioni scolastiche, finché non sarà terminata la fase di emergenza, sarà la preside Francesca Palamà a convocare i genitori a scuola o per via telematica.

Il percorso dall’ingresso alle aule sarà indicato con apposita segnaletica. Gli studenti indosseranno sempre la mascherina, tranne che al banco, in palestra e in refettorio durante il pasto. Durante la ricreazione gli studenti dovranno rimanere con i propri compagni di classe e consumeranno la merenda o in classe oppure, secondo calendario prestabilito, in cortile all’aperto. Ogni classe sarà dotata di un flacone di gel igienizzante, così come l’area antistante i distributori e la mensa.

Nei giorni prima dell’apertura della scuola, come detto, è stata programmata una sanificazione generale e certificata dell’intero istituto. Quotidianamente, poi, i servizi igienici saranno igienizzati 2 volte al giorno e all’occorrenza in qualsiasi orario. Ogni ambiente sarà dotato di flacone con gel igienizzante. Ogni aula e ambiente – compresi la palestra, la cappella, il refettorio e l’infermeria in caso di utilizzo – che preveda l’alternarsi successivo degli studenti, saranno sanificati ad ogni cambio di gruppo-classe. Opportuna segnaletica ricorderà agli utenti l’importanza di un’adeguata igienizzazione con il gel e il lavaggio delle mani.

Non sarà possibile accedere ai locali scolastici con temperatura uguale o superiore ai 37.5°C, naturalmente. Qualora, durante la permanenza a scuola, si verificasse tale evenienza o altra situazione che non consente la frequenza scolastica, l’alunno sarà accompagnato in infermeria, gli sarà rilevata la temperatura e saranno contattati i genitori per il rientro a casa. Un adulto sarà sempre con il ragazzo fino all’arrivo di un genitore. Nel caso in cui l’alunno rientri a scuola il giorno successivo, occorrerà necessariamente il certificato del medico. In caso di assenza di uno o più giorni per malattia, per il rientro in classe è necessario il certificato del medico che attesti lo stato di buona salute idoneo alla frequenza scolastica.

Dalla scuola, infine, allegano anche un vademecum. Un totale di 15 compiti, assegnati alle famiglie “per iniziare tutti serenamente l’anno scolastico”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche