Home Attualità Scuola e Covid, il sindaco di Bitonto avverte: “Prepariamoci a chiudere gli...

Scuola e Covid, il sindaco di Bitonto avverte: “Prepariamoci a chiudere gli istituti”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

“Molto non è stato preparato come ci saremmo aspettati. Zero strumenti per consentire ai dirigenti scolastici di controllare la temperatura ai bambini, mense nelle scuole dell’infanzia consentite con educatori in numero assolutamente esiguo per garantire le distanze, strumenti informatici fermi ancora al periodo pre-covid. A presidi e insegnanti è stata consegnata una bomba pronta ad esplodere”.

Così il sindaco di Bitonto e vicecoordinatore nazionale di Italia in comune, Michele Abbaticchio, critica la riapertura della scuola. “Avremmo voluto che il ministero fosse stato più vicino alle esigenze di genitori, alunni e docenti e che, prima di parlare di rotelle sotto i banchi e di gabbie in plexiglass, avesse pensato a spazi idonei compatibili con i tempi della burocrazia, dal Parlamento stesso voluti. Prepariamoci a richiudere innumerevoli istituti alle prime avvisaglie e all’inevitabile piano di ristrutturazione culturale da sottoporre ai nostri ragazzi”.

Il sindaco poi, in una diretta Facebook, ha annunciato che “a seguito di una giusta e condivisibile richiesta pervenuta da parte dei dirigenti scolastici, l’apertura delle scuole comunali è rinviata al 28 settembre”. Una decisione legata anche all’arrivo dei nuovi arredi. “Il comune – spiega il sindaco – ha acquistato più di 1.300 banchi monouso e più di 400 nuovi armadi”.