14 C
Comune di Bari
lunedì 12 Aprile 2021
Home Attualità Spostamenti tra Comuni per determinati acquisti, Palone: "Aiutiamo i commercianti con buonsenso"

Spostamenti tra Comuni per determinati acquisti, Palone: “Aiutiamo i commercianti con buonsenso”

Da leggere

Il nuovo Dpcm in Puglia prevede il divieto di spostamenti tra Comuni diversi da quello di residenza, domicilio o abitazione, “salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune“.

In merito a quest’ultimo punto dovrebbero rientrare anche i piccoli esercizi commerciali non disponibili nel comune di appartenenza. Una piccola apertura agli spostamenti, quindi, riguarda anche chi ha bisogno di comprare un determinato prodotto introvabile nella propria città o nel proprio paese.

Per questo motivo alcuni commercianti hanno avviato una pubblicità tutta social per invitare la gente a effettuare acquisti nel proprio negozio, anche per chi proviene da un comune diverso, ovviamente munendosi di apposita autocertificazione che giustifichi lo spostamento per usufruire di quei servizi non disponibili nella propria zona, così come citato nel Dpcm.

È un momento delicato, quindi, in cui poter aiutare il commercio locale, ma ci sono delle regole non scritte che dovrebbero prevalere, come sottolineato dall’assessore al Commercio del Comune di Bari, Carla Palone. “Possiamo aiutare i commercianti, ma con buonsenso – sottolinea l’assessore -. Ad oggi, se si rende necessario lo spostamento in un altro Comune per comprare un prodotto non disponibile nella propria zona di residenza o domicilio, bisogna fare acquisti mirati. Evitiamo di andare altrove solo per ‘dare un’occhiata’ al negozio. L’aiuto concreto ai commercianti si dà attraverso l’acquisto. Il Dpcm – conclude – consente alla gente di spostarsi per usufruire di servizi non sospesi e non disponibili nel proprio Comune, perciò usiamo sempre il buonsenso, principalmente per prendere prodotti già individuati”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche