Home Attualità Covid, in Puglia attive 53 Usca: si punta a raggiungere quota 150

Covid, in Puglia attive 53 Usca: si punta a raggiungere quota 150

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Ad oggi, in Puglia sono attive 53 Usca, le Unità speciali di assistenza a domicilio di pazienti Covid. Il dato è fornito all’ANSA dal sindacato dei medici di medicina generale Fimmg. Secondo quanto stabilito a livello nazionale dal governo, dovrebbe esserci una Usca ogni 50mila abitanti, quindi in Puglia dovrebbero essere almeno 80.

Le Asl pugliesi stanno reclutando personale, complessivamente sono circa 700 i medici che hanno partecipato all’ultimo bando. La Regione Puglia, quindi, conta di attivare almeno altre 50 Usca, anche se l’obiettivo sarebbe raggiungere quota 150. Le Usca sono state create per poter assistere a domicilio quei pazienti Covid che non necessitano di ricovero ospedaliero e che, ad oggi, in Puglia sono circa 40mila.