11.1 C
Comune di Bari
mercoledì 14 Aprile 2021
Home Attualità Covid, i sindacati sulle Usca: "Serve centrale operativa simile al 118"

Covid, i sindacati sulle Usca: “Serve centrale operativa simile al 118”

Da leggere

Attivare una centrale di coordinamento per le USCA che metta in contatto gli operatori presenti sul territorio. È una delle richieste partita dall’intersindacale di FP CGIL Medici, SMI, SIMET e SNAMI che ieri mattina si è riunita in streaming per tornare a fare sentire la propria voce dopo le polemiche che avevano seguito il provvedimento del presidente emiliano che di fatto obbliga tra le altre cose i medici di famiglia ad effettuare i test tramite tampone. In questo momento l’attenzione si concentra sulle USCA.

Seppur in ritardo i servizi di assistenza domiciliare per i pazienti Covid stanno pian piano completando gli organici. Tra le province proprio Bari, però, sembrerebbe quella più in difficoltà. Ma la questione non è solo numerica ma organizzativa: “chiediamo che i medici di famiglia possano interloquire con le USCA.

Spesso non hanno neanche dei numeri di telefono per coordinarsi – spiega Francesco Felice Pazienza dello SMI – servirebbe una centrale operativa simile a quella del 118”. I sindacati si riaggiorneranno per ribadire un concetto: ampia disponibilità a mettersi a disposizione del sistema regionale, purché sia garantita la sicurezza del personale.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche