15.2 C
Comune di Bari
sabato 10 Aprile 2021
Home Attualità Bari, uno spazio urbano dedicato a Leonardo Sciascia: arriva l'ok dal Comune

Bari, uno spazio urbano dedicato a Leonardo Sciascia: arriva l’ok dal Comune

Da leggere

La giunta comunale ha approvato l’intitolazione di uno spazio urbano alla memoria di Leonardo Sciascia. L’8 gennaio 2021, infatti, ricorrerà il centenario della nascita dello scrittore, giornalista, saggista, drammaturgo, poeta e critico d’arte.

In vista di tale circostanza l’editore e giornalista Luigi Bramato, in collaborazione con la Gazzetta del Mezzogiorno, ha proposto all’amministrazione comunale di onorare la memoria dello scrittore dedicandogli uno spazio urbano. Iniziativa che ha trovato grande adesione da parte di numerosi rappresentanti del mondo universitario, giornalistico e imprenditoriale barese.

“Intitolare uno spazio pubblico a Leonardo Sciascia – ha detto l’assessore alle Culture Ines Pierucci – significa rivendicare un patrimonio che appartiene non a Sciascia ma a tutti i lettori che, in occasione dei 100 anni dalla nascita dell’autore, intendono suggellare il legame di uno degli intellettuali più grandi del Novecento con la città di Bari”.

Leonardo Sciascia era particolarmente legato alla città di Bari: il suo legame con il capoluogo pugliese risale agli anni ‘50, quando l’editore Vito Laterza pubblicò il suo primo libro, “Le parrocchie di Regalpetra”. In quel periodo, Sciascia si trovava a Bari e, grazie ai validi consigli dell’editore, scrisse il racconto che poi sancì il suo esordio come autore. Nacque così un forte sodalizio che si trasformò in un legame indissolubile tra Sciascia e la nostra terra.

Ancora a Bari, tra il 1981 e il 1982, collaborò come editorialista per la Gazzetta del Mezzogiorno, appassionandosi alla tragica vicenda di Aldo Moro con grande determinazione e acume.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche