14.6 C
Comune di Bari
giovedì 22 Aprile 2021
Home Attualità Covid, il 15% dei medici di base di Puglia chiede l'esonero dall'effettuare...

Covid, il 15% dei medici di base di Puglia chiede l’esonero dall’effettuare test rapidi

Da leggere

In Puglia il 15% dei medici di medicina generale ha chiesto alle Asl di essere esonerati dall’effettuare i test rapidi nei propri studi o in strutture messe a disposizione dalle aziende sanitarie dichiarando di essere in “condizioni fisiche” tali da essere considerati “soggetti fragili” e quindi “a rischio”.

È quanto comunicato dal direttore del dipartimento Salute, Vito Montanaro, alle Asl e ai sindacati dei medici in una circolare trasmessa il 31 dicembre scorso. Quella dell’esonero è una possibilità offerta dall’accordo nazionale per quei medici che soffrono di patologie neoplastiche, che sono in stato di gravidanza o che comunque sono in possesso di esenzione per patologia”.

Un altro 30% dei medici di base pugliesi, invece, non ha ancora comunicato alle Asl la scelta di dove svolgere i test rapidi, se nel proprio studio o in strutture delle aziende sanitarie stesse.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Buon 48esimo Telebari!