21.8 C
Comune di Bari
venerdì 24 Settembre 2021
Home Attualità Saldi, nel Barese affluenza bassissima. Confesercenti: "Situazione drammatica"

Saldi, nel Barese affluenza bassissima. Confesercenti: “Situazione drammatica”

Notizie da leggere

A 48 ore dall’avvio del periodo di saldi invernali in Puglia, Confesercenti Bari ha tracciato un primissimo bilancio, prendendo come campione le impressioni dei titolari di 100 attività del settore moda della provincia barese.

“L’affluenza – si legge in una nota – è stata molto bassa nella stragrande maggioranza dei comuni in quanto il passeggio è molto ridotto: in tal senso, hanno contribuito negativamente sia il maltempo di queste prime due giornate, sia il fatto che l’inizio dei saldi non è coinciso con il weekend”.

Al momento, dunque, appare impossibile fare già un primo confronto con lo scorso anno, e bisognerà quindi valutare gli incassi effettuati sino al 28 febbraio data in cui i saldi avranno termine. L’impressione, tuttavia, è che i ricavi possano essere meno del 50% rispetto all’anno passato.

Oltre alla situazione sanitaria, secondo Confesercenti c’è anche una evidente debolezza finanziaria che non incoraggia gli acquisti. Per questo gli esercenti meglio organizzati stanno cercando di compensare con le vendite online.

In sostanza, il quadro generale appare davvero drammatico. Per il momento, i titolari delle attività commerciali tentano di andare avanti anche grazie ai sussidi per i dipendenti; ma, se le cose dovessero continuare così, il pericolo è che si possa andare incontro a licenziamenti di massa. Oltre alle difficoltà con il pagamento dei canoni di locazione e tutti i costi di gestione.

“L’auspicio – conclude la Presidente Raffaella Altamura – è che la tendenza, complice la nuova ordinanza del ministero della salute che collocherà la Puglia in zona Gialla, possa invertire, e l’asticella possa iniziare a salire”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche