13 C
Comune di Bari
mercoledì 20 Ottobre 2021
Home Attualità Policlinico Bari, presentato il piano strategico: ecco quali reparti andranno in Fiera

Policlinico Bari, presentato il piano strategico: ecco quali reparti andranno in Fiera

Notizie da leggere

Un piano organizzato in due fasi. La prima per gestire l’emergenza pandemica, la seconda guardando al futuro. Il commissario straordinario del Policlinico Vitangelo Dattoli presenta l’ultimo piano strategico aziendale relativo al semestre gennaio/giugno 2021. L’obiettivo, già noto, era quello di riattivare posti di area medica, considerata anche l’indisponibilità del Padiglione Chini ancora sotto sequestro giudiziario.

Centrale dunque, come era scontato, il grande ospedale in Fiera da oltre 17 milioni di euro. All’interno dei moduli realizzati nel quartiere fieristico troveranno spazio i posti letto per pazienti Covid di Terapia intensiva, di Terapia intensiva respiratoria, di Nefrologia e quelli di area internistica relativi alle unità operative di Medicina Interna “Murri”/Ospedaliera e Medicina Interna “Baccelli”.

Ricordiamo che la capacità al momento è di 160 posti, ma Emiliano aveva annunciato al possibilità di realizzare ulteriori moduli da 16. Rimarranno al Policlinico i posti letto Covid nei plessi di Malattie Infettive, nel “D’Agostino” e nella palazzina Brienza. Sempre nell’ambito delle azioni programmate per far fronte all’emergenza Covid, inoltre, è in via di ultimazione una Struttura Campale da 16 posti letto di Terapia intensiva, attigua al padiglione Asclepios, che consentirà l’assistenza di pazienti ad alta intensità di cura. Sarà così possibile avviare i lavori di riqualificazione dell’attuale sede della Rianimazione Covid ad Asclepios integralmente finanziati con i fondi del Decreto Rilancio.

Sono state già riattivate, invece, con un’apposita direttiva del Commissario straordinario, le unità operative di Cardiologia ospedaliera, Endocrinologia, Reumatologia, Medicina interna “Baccelli”, Medicina interna “Murri” ed Ematologia con settore trapianti. Sebbene in alcuni di questi casi siano state utilizzati sedi temporanee sufficienti per riprendere l’attività di ricovero indispensabile.

“Nel corso dell’incontro è stata tratteggiata la fase 2 del Piano strategico che sarà presentata entro il 28 febbraio e che delinea scenari di allocazione definitiva delle unità operative mediche e chirurgiche” ha spiegato il commissario straordinario Dattoli. Intanto, continua il confronto sull’ospedale in Fiera. Il prossimo lunedì ci sarà un incontro con i responsabili sicurezza per la presentazione del documento di valutazione del rischio mentre per l’altro martedì è in programma la riunione con i sindacati.  


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche