29.3 C
Comune di Bari
martedì 3 Agosto 2021
Home Attualità Scuole, a Bari il 25% di studenti preferisce la didattica in presenza

Scuole, a Bari il 25% di studenti preferisce la didattica in presenza

Notizie da leggere

Nel liceo Scientifico Scacchi di Bari, è tornato in  presenza solo il 17% degli alunni: 300 studenti su 1560. Leggermente più alta la percentuale negli istituti Marconi e Panetti-Pitagora: qui i  numeri oscillano tra il 20 per cento nel primo e il 25 nel secondo. Nel Salvemini, si supera il 25 per cento, al Cirillo ci si ferma al 16. Poca omogeneità quindi – in fatto di rientri – nelle scuole superiori del capoluogo pugliese, che da ordinanza regionale (a partire da questa mattina e fino al prossimo 6 febbraio) possono riaprire al 50 per cento degli studenti, le cui modalità di didattica sono lasciate alla scelta dei genitori. Percentuali che rimangono basse rispetto alle aspettative: “La maggior parte dei genitori – spiega la preside del Marconi, Anna Grazia de Marzo – aspetta di vedere come funzioneranno i trasporti pubblici”. E Il dato viene confermato dalla Uil Scuola. “Dalle nostre rilevazioni – spiega il segretario Giovanni Verga – siamo tra il 20 e 25 per cento di studenti che hanno preferito la didattica in presenza. Ma il ragionamento dev’essere condotto oltre le percentuali complessive, e focalizzato sulle presenze all’interno singole classi. Alcuni esempi:  “Abbiamo solo tre classi al completo su 63 – spiega la preside dello Scacchi, Chiara Conte – alcune sono invece rimaste con la didattica completamente a distanza, in altre ci sono solo 2-3 alunni”. Nell’Istituto Pitagora in un’aula sono 5 su 22. Questa poca omogeneità porterà diversi problemi organizzativi – spiegano i dirigenti scolastici – che si soffermano su un punto fondamentale: “Ricordiamo – punta i piedi Anna Grazia de Marzo – che se ai genitori è lasciata la scelta, ai docenti – che pure hanno situazioni a volte complicate in famiglia – tocca subirle”. E la Uil Scuola, nei prossimi giorni, annuncia un possibile sciopero.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche