31.5 C
Comune di Bari
martedì 27 Luglio 2021
Home Attualità Bari, le edicole potranno erogare i certificati anagrafici per conto del Comune

Bari, le edicole potranno erogare i certificati anagrafici per conto del Comune

Notizie da leggere

La giunta comunale ha approvato questa mattina, su proposta dell’assessore ai Servizi demografici Eugenio Di Sciascio, il regolamento per la protezione dei dati personali per l’intermediazione dell’attività di front office del Comune di Bari, da sottoporre al vaglio del Consiglio Comunale per l’approvazione definitiva.

Si tratta di un atto che ha l’obiettivo di regolamentare l’attività di intermediazione delle edicole che potranno erogare certificati anagrafici per conto del Comune di Bari.

Questo regolamento, quindi, disciplina, nel rispetto della vigente normativa comunitaria e nazionale, le regole di dettaglio inerenti la protezione dei dati personali delle persone fisiche, con riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali trattati da soggetti esterni per conto del Comune di Bari quale titolare del trattamento e per l’esecuzione delle attività di front-office.

I soggetti che si candidano a diventare intermediari devono pertanto possedere le seguenti caratteristiche: avere una sede operativa nel Comune di Bari; assicurare l’apertura al pubblico per almeno otto ore nell’arco della giornata solare; eseguire l’attività di front-office per l’intera durata dell’apertura al pubblico; essere in possesso di credenziali SPID. Prima di svolgere l’attività gli intermediari dovranno sottoscrivere un apposito disciplinare con il Comune nell’ambito di un precedente protocollo di intesa/accordo sottoscritto dall’ente esponenziale alla quale aderiscono.

Il cittadino, dal canto suo, se sceglie di avvalersi del servizio dell’intermediario, deve compilare la richiesta su apposita modulistica, completa dell’informativa sul trattamento dei dati personali conforme agli articoli 13 e 14 del RGPD, predisposta dal Comune. Il set minimo di dati personali, del cittadino o dell’eventuale delegato, richiesti dalla modulistica è composto da cognome, nome, codice fiscale, numero documento d’identificazione, ente che ha rilasciato il documento d’identificazione con relativa data di scadenza.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche