24.5 C
Comune di Bari
venerdì 6 Agosto 2021
Home Apertura Bari, al via le prove del maxi concorso per infermieri: 10mila persone...

Bari, al via le prove del maxi concorso per infermieri: 10mila persone attese in Fiera per 566 assunzioni

Notizie da leggere

Percorsi guidati, aree blindate e personale addetto alla sicurezza anti Covid. Così la ASL di Bari si è organizzata per il maxi concorso regionale riservato agli infermieri: 566 assunzioni a tempo indeterminato per 10mila candidati, provenienti anche da fuori Regione, che andranno ad affollare gli spazi della Fiera del Levante a partire da questa mattina e fino a venerdì 19 febbraio.

I candidati, quasi tutti già vaccinati, provengono da tutte le regioni italiane e anche 42 dal Regno Unito, 39 dalla Germania, 3 dall’Irlanda e 1 da Malta. L’età media è tra i 25 e i 40 anni. In ciascun turno i candidati svolgono due prove, una scritta di teoria della durata di 40 minuti con 30 domande a risposta multipla e una pratica da 20 minuti con 10 domande su procedure di tecnica infermieristica.

Per loro, la prima tappa, è rappresentata dai cancelli dell’ingresso edilizia della Fiera, all’entrata nel padiglione. In questa fase l’organizzazione ha previsto una trentina di unità che saranno impegnate dentro e fuori il padiglione in misure di prevenzione: dal controllo della temperatura, al rispetto delle regole anti assembramento, dall’uso obbligatorio delle mascherine chirurgiche alla igienizzazione delle mani.

Il secondo passaggio, prima dell’ingresso nella zona in cui ha luogo il concorso, è costituito dai 18 varchi di accesso che portano, appunto, nell’area della selezione. All’esterno, a disposizione dei candidati, servizi igienici e bar, tensostruttura per sosta o altre esigenze e presidio sanitario dotato di ambulanza in caso di necessità.

Una volta entrati, area pre triage e deposito per bagagli o altri oggetti personali, zona nursery per le mamme in allattamento, sala dedicata alla correzione degli elaborati in diretta streaming alla fine di ogni turno e corsie differenziate per l’uscita.

“Tenere un concorso pubblico con circa 2.000 candidati per ogni sessione è un’impresa straordinaria durante una pandemia – spiegano dalla ASL di Bari -. Le prove si svolgeranno all’interno di un padiglione di 18mila metri quadri, grande come tre campi di calcio, con una macchina organizzativa che impiegherà un centinaio di addetti e la commissione di concorso a vigilare su ogni singolo passaggio”.

“Abbiamo un grande bisogno di infermieri che stanno affrontando la sfida della emergenza sanitaria e che ci stanno sostenendo nella lotta alla pandemia – aggiunge il direttore generale della ASL di Bari, Antonio Sanguedolce -. Mi sento davvero di fare un grandissimo in bocca al lupo ai candidati e spero che vada bene per tutti”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche