21.9 C
Comune di Bari
domenica 16 Maggio 2021
Home Attualità Covid a Bari, anticorpi monoclonali per la prima volta a un minore....

Covid a Bari, anticorpi monoclonali per la prima volta a un minore. Trattamento ricevuto finora da 29 pazienti

Notizie da leggere

Nell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari per la prima volta è stata somministrata a un minore la terapia a base di anticorpi monoclonali. Il ragazzo ha 15 anni, aveva contratto il Covid pochi giorni prima e aveva un po’ di febbre e mal di testa. Tutta la famiglia era stata contagiata e la madre era stata ricoverata. Così il medico di famiglia, preoccupato che anche il ragazzo potesse peggiorare a causa del rischio maggiore dovuto alla condizione di obesità, ha segnalato al Policlinico di Bari il paziente per la somministrazione degli anticorpi monoclonali. Il 15enne è stato preso da casa in ambulanza e riaccompagnato dal personale del Policlinico.

“La terapia sembra essere andata molto bene: il ragazzo è tornato a casa e sta benissimo, ma siamo comunque in costante aggiornamento – spiega la direttrice dell’unità operativa di Malattie infettive, Desireè Caselli -. Si tratta di uno dei primi casi in Italia di somministrazione di anticorpi monoclonali su minore. La terapia può essere fatta per ragazzi oltre i 12 anni e in questo caso è stato valutato anche il maggior rischio corso dal ragazzo che ha tutta la famiglia contagiata ed è in condizioni di obesità, un fattore di rischio specifico di aggravamento dell’infezione da Covid”.

“L’idea alla base della terapia con i monoclonali – spiega ancora Caselli – è quella di prevenire le complicanze e le ospedalizzazioni e credo sia molto efficace”. Dall’inizio della sperimentazione con gli anticorpi monoclonali avviata dal Policlinico di Bari il 30 marzo sono stati 29 i pazienti che hanno avuto accesso alla terapia.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche