19.1 C
Comune di Bari
domenica 9 Maggio 2021
Home Attualità Covid, mascherine non a norma: ecco i lotti ritirati anche in Puglia

Covid, mascherine non a norma: ecco i lotti ritirati anche in Puglia

Notizie da leggere

Mascherine filtranti FFP2 ed FFP3. Dodici differenti tipologie dello stesso prodotto risultate non conformi alle normative di legge. Il responsabile della Protezione Civile pugliese Mario Lerario ha scritto agli enti del Servizio Sanitario Regionale per disporre il blocco immediato dell’utilizzo e il richiamo di una serie di marchi di dispositivi di protezione, dopo che la Guardia di Finanza di Gorizia lo scorso 30 marzo aveva sequestrato 60 milioni di mascherine pericolose.

A distribuirle su tutto il territorio nazionale e quindi anche in Puglia era stata la struttura organizzativa centrale della Protezione Civile. Le mascherine dei lotti individuati, secondo le Fiamme Gialle, risultano del tutto carenti dei requisiti necessari per essere considerate “Dispositivi di Protezione”.

Le analisi di laboratorio che precedettero i primi sequestri evidenziarono, infatti, che il coefficiente di penetrazione di questi dispositivi era decisamente superiore agli standard previsti. Delle scorte inviate in Puglia sarebbero interessate dal provvedimento circa 1 milione e mezzo di FFP2 e 3 milioni e mezzo di FFP3. Numeri importanti se si considera che soltanto negli ospedali si consumano almeno 150mila mascherine di questo tipo al giorno.

Tanto che la Regione Puglia avrebbe chiesto al Governo di rifornire nuovamente le scorte in sostituzione dei lotti ritirati. Nonostante il venir meno di questi dispositivi, assicurano però dalla Regione, non ci sarà nuovamente una crisi di disponibilità come nella prima fase della pandemia.

 

4_6021593283417868435


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Buon 48esimo Telebari!