35.9 C
Comune di Bari
mercoledì 28 Luglio 2021
Home Apertura Variante Delta in Puglia, Lopalco: "Nessun contagio con due dosi di vaccino"

Variante Delta in Puglia, Lopalco: “Nessun contagio con due dosi di vaccino”

Notizie da leggere

“Chi è stato vaccinato con due dosi non ha contratto la variante Delta”. Lo afferma l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pier Luigi Lopalco, intervistato da Telebari. Il riferimento è ai due focolai della variante Covid registrati nel Brindisino, 51 contagi accertati, dei quali “pochissimi gravi, con ricoveri in terapia intensiva”.

Ma la maggior parte dei casi registrati “sono asintomatici – ha specificato Lopalco – e, dalle risultanze, chi ha ricevuto due dosi di vaccino non è stato colpito da questa variante all’interno del focolaio. Quindi, non sembra che alcun vaccinato con due dosi possa sviluppare alcuna forma di malattia. Invece, chi è vaccinato con una sola dose pare non aver manifestato alcuna gravità. Questo perché una dose di vaccino non garantisce l’immunità totale dall’infezione”.

La situazione, al momento, sembra essere sotto controllo. L’epidemiologo ha fatto sapere che è in corso la “ricerca attiva”, un modo per sequenziare i tamponi con sospetta variante Delta. La sola positività riscontrata al test rapido o molecolare, infatti, non rivela anche il tipo di variante. Quindi, in base a una serie di criteri come “la velocità di diffusione” o eventuali “viaggi all’estero dei positivi”, fanno scattare questo tipo di monitoraggio. I tamponi positivi vengono inviati in due laboratori specializzati, uno al Policlinico di Bari e l’altro all’Istituto Zooprofilattico di Puglia. Solo in queste due strutture, nella nostra regione, può essere individuato il tipo di variante.

“Non è una ricerca di routine – ha detto ancora – e ci vogliono giorni per avere i risultati. La fortuna, al momento, è che l’arrivo della variante Delta coincide con un periodo di bassa circolazione virale. Per ora, bisogna continuare con il monitoraggio”.

Con l’arrivo del caldo, inoltre, il timore è che possano essere i turisti provenienti dall’estero a portare nuove varianti, motivo per cui oggi il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza che obbliga chi arriva in Italia dalla Gran Bretagna a 5 giorni di quarantena e tampone. “È una misura di altissima precauzione ma attenti – conclude Lopalco -, chi oggi ha contratto la variante Delta non arrivava dall’estero. Per questo invito i pugliesi che trascorreranno le vacanza fuori dall’Italia a rientrare prestando la massima attenzione a qualsiasi sintomo”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche