23.8 C
Comune di Bari
martedì 28 Settembre 2021
Home Attualità Castel del Monte e Castello Svevo di Bari, riaprono le biglietterie: dal...

Castel del Monte e Castello Svevo di Bari, riaprono le biglietterie: dal 29 luglio l’ingresso torna a pagamento

Notizie da leggere

Il periodo eccezionale di ingresso gratuito sta per terminare. Da giovedì 29 luglio Castel del Monte e il Castello Svevo di Bari torneranno fruibili solo previo pagamento del consueto biglietto di ingresso del costo, rispettivamente, di 7 e 6 euro. È possibile acquistare il titolo d’accesso direttamente sul posto “ma è consigliabile in ogni caso la prevendita online sul sito www.coopculture.it – dicono dalla Direzione regionale Musei Puglia – onde scongiurare il rischio di non riuscire ad accedere nella fascia oraria di preferenza, soprattutto nei giorni e nei periodi di maggiore affluenza”.

La reintroduzione del biglietto a pagamento non inficerà le prenotazioni formalizzate nei giorni scorsi, che restano quindi acquisite. Ai visitatori già titolari di prenotazione la Direzione Regionale Musei sta comunicando direttamente via mail le nuove modalità di ingresso. “Anche se il biglietto può essere percepito come un aggravio dal visitatore, va inteso come un elemento che educa il pubblico al valore dei nostri beni culturali- ci tiene a precisare il Direttore regionale Musei della Puglia, Luca Mercuri -. È altresì importante evidenziare che la conservazione, la manutenzione, la valorizzazione dei nostri musei e aree archeologiche ha dei costi, in parte sostenuti proprio grazie agli incassi derivanti dai titoli di accesso”.

“Il biglietto – conclude Mercuri – che consente di acquisire risorse economiche per il nostro patrimonio culturale anche dai turisti di ogni dove che hanno scelto il brand Puglia come meta delle vacanze, è ancora più importante per i grandi attrattori, come appunto Castel del Monte o il Castello Svevo di Bari, perché i loro incassi consentono di raccogliere risorse anche per i musei più piccoli, ma non certo meno importanti, diffusi sul territorio”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche