23.4 C
Comune di Bari
domenica 26 Settembre 2021
Home Attualità Affitti per studenti universitari a Bari, denuncia SUNIA: “Illegalità diffusa. Legge aggirata...

Affitti per studenti universitari a Bari, denuncia SUNIA: “Illegalità diffusa. Legge aggirata 9 volte su 10”

Notizie da leggere

Sono oltre 4mila gli alloggi destinati a locazioni per studenti a Bari e nei Comuni interessati da sedi universitarie distaccate. In questa ampia fetta di mercato regna sovrana l’illegalità. A denunciarlo è il SUNIA: il sindacato unitario nazionale inquilini ed assegnatari stima che circa il 90% di queste locazioni sono in disprezzo della Legge 431/98 art. 5, che disciplina le locazioni per studenti.

“I problemi – spiegano dal sindacato – si pongono sia in relazione al fatto che le abitazioni locate spesso sono vetuste e non risultano a norma ed in sicurezza, sia rispetto alle formule contrattuali. Il contratto per studenti, così come il contratto transitorio, è una formula contrattuale vincolata alle disposizioni degli Accordi comunali per il canone concordato”.

“Il canone medio delle locazioni per studenti a Bari di circa 300 euro mensili per stanza – spiegano ancora dal sindacato -. I locatori, su detti canoni, hanno agevolazioni fiscali comunali e nazionali. Il centro studi del SUNIA ha calcolato che il Comune di Bari, in relazione a queste agevolazioni, non incassa circa 1,5 milioni di euro”.

“È opportuno intervenire al più presto per ripristinare la legalità su questo tema – concludono dal SUNIA – anche per questo, gratuitamente, offriamo presso il nostro ufficio di via Quintino Sella, al civico 27, la possibilità di verificare la correttezza e la coerenza con la Legge che disciplina i contratti per studenti”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche