21.4 C
Comune di Bari
venerdì 24 Settembre 2021
Home Attualità Xylella, Amati: “Emiliano nomina esponente negazionisti”. Dubbi sollevati anche da Fratelli d’Italia

Xylella, Amati: “Emiliano nomina esponente negazionisti”. Dubbi sollevati anche da Fratelli d’Italia

Notizie da leggere

Sulla Xylella la Regione “incarica una delle voci più forti” contro l’abbattimento degli ulivi infetti. “Ho chiesto un’audizione in commissione della nuova esperta e degli esperti del CTS, Boscia, Nigro, Savino, Cornara e Luisi, per capire se per caso abbiamo sbagliato tutto o per chiedere le dimissioni o la revoca dell’incarico della nominata”. Lo dichiara il presidente della commissione regionale Bilancio e programmazione Fabiano Amati (Pd), a proposito della nomina di Alessandra Miccoli nel Comitato di esperti costituito dal presidente Michele Emiliano.

“La nuova esperta sulla fitopatologia della Xylella – critica Amati – peraltro laureata in lettere, è stata protagonista di numerose proteste, a Torchiarolo e nella provincia di Brindisi, contestando tutti i piani di contenimento che, realizzati per tempo, avrebbero salvato la Puglia dalla distruzione prima e dall’avanzare del batterio poi”.

“La Miccoli in una intervista all’emittente Tg8 nel 2015 si vantava dell’effetto domino sul blocco degli abbattimenti ottenuto grazie agli innumerevoli ricorsi al Tar, in un passaggio criticava lo stesso Emiliano che oggi la premia con questo incarico. Mi auguro – continua Amati – che Miccoli, non laureata in Agraria, senta la necessità di dimettersi o che Emiliano le revochi l’incarico. Ma intanto ho chiesto la convocazione di Alessandra Miccoli in audizione”.

Dello stesso tenore, poi, una nota diffusa gruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale pugliese. “Per combattere la Xylella, il 22 dicembre scorso, su proposta dell’assessore all’Agricoltura Pentassuglia, si nominava un Comitato Tecnico Scientifico. Cinque persone di alto profilo tecnico-scientifico: i professori Donato Boscia, Daniele Cornara, Andrea Luvisi, Franco Nigro e Vito Nicola Savino. Ma quando in Puglia c’è un assessore che lavora seriamente, puntualmente c’è Emiliano che con prepotenza, ci mette lo zampino per farlo inciampare, per rendere tutta la lotta alla Xylella meno credibile”.

“Infatti, con atto monocratico – dicono da Fratelli d’Italia – Emiliano ha integrato il collegio degli esperti al suo servizio con la figura della professoressa Alessandra Miccoli distintasi per essere una tenace oppositrice del taglio degli ulivi malati, in piena contrapposizione con il Piano Silletti. Ma come possono convivere i cinque saggi del CTS di Pentassuglia – chiedono e concludono da Fratelli d’Italia – con un collegio di esperti di Emiliano dove è presente una negazionista delle tesi della comunità scientifica?”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche