21.4 C
Comune di Bari
venerdì 24 Settembre 2021
Home Attualità Capurso, strappati i manifesti sull’obbligo del green pass. Il sindaco: “Le telecamere...

Capurso, strappati i manifesti sull’obbligo del green pass. Il sindaco: “Le telecamere ci diranno chi è stato”

Notizie da leggere

Dal 14 agosto e fino al 26 settembre a Capurso si festeggia la Madonna del Pozzo. Un evento che, durante la pandemia, porta in dote alcune regole da rispettare. Tra queste, l’accesso all’area della festa “consentito esclusivamente ai soggetti muniti di certificazione verde Covid19”, come è scritto chiaramente su alcuni manifesti che il sindaco Michele Laricchia ha fatto posizionare nella zona a ridosso della Basilica: cartelli vandalizzati per la seconda volta in pochi giorni.

“Stamattina ho fatto una passeggiata verso il Pozzo – racconta il primo cittadino sui social -. Ho notato i manifesti informativi di obbligo del Green Pass danneggiati e ho pensato a una ragazzata. Li abbiamo sistemati venerdì mattina, in quanto erano già stati danneggiati martedì scorso. Si avvicina un signore residente in zona e ci riferisce che non sono stati i ragazzi: ha visto una donna prendersi l’impegno di strapparli tutti”.

“Probabilmente – commenta il sindaco, affidandosi al sarcasmo – non ha gradito la grafica dei cartelloni. O forse non gradisce che a Capurso si rispetti la legge. Le telecamere di videosorveglianza ci aiuteranno a capire di chi si tratta. Se ci sono testimoni, chiedo gentilmente di recarsi presso la stazione dei Carabinieri o la Polizia Locale per denunciare. A Capurso – conclude Laricchia – certe forme di violenza non sono gradite”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche