16.1 C
Comune di Bari
martedì 26 Ottobre 2021
Home Attualità Terrazza colorata, falegnameria e coworking: così rinasce 'LoStabile' nel quartiere Liberta

Terrazza colorata, falegnameria e coworking: così rinasce ‘LoStabile’ nel quartiere Liberta

Notizie da leggere

I più curiosi avranno già notato la squadra al lavoro. I primi pezzi della ‘terrazza verde’ non possono sfuggire agli occhi dei vicini: presto arriveranno anche un laboratorio di falegnameria, uno spazio di coworking, un coliving (che ospiterà chiunque abbia interesse a risiedere a Bari per un periodo di lavoro, studio o anche solo di esplorazione) e il rooftop sulla città, una “piazza” aperta a eventi e incontri.

Benvenuti ne ‘LoStabile’, il progetto ideato e realizzato dalla cooperativa Lan Architetture s.c.a.r.l. Impresa Sociale, risultata vincitrice del Bando PugliaSocialeIN, promosso dalla Regione Puglia. LoStabile è un progetto di rigenerazione urbana e riqualificazione sostenibile di un edificio dismesso, riconsegnato al quartiere Libertà di Bari. Uno spazio comune, un edificio che si fa comunità, che recupera il proprio spazio e ruolo nel quartiere, in cui forme di collaborazione, modelli abitativi-lavorativi contemporanei e pratiche sostenibili vengono messi a sistema, spiegano gli ideatori del progetto. “Un circolo virtuoso, che mette in relazione abitanti, permanenti e temporanei, del quartiere e della città, per sperimentare nuove opportunità di rete, scambio e collaborazione a forte impatto territoriale”, è l’idea ispiratrice.

LoStabile non è solo un palazzo che rinascerà “come una fenice dalle sue ceneri”, è anche un edificio simbolo di un quartiere di Bari anch’esso in rinascita: cantiere nel cantiere, aperto al pubblico prima che inizino i lavori, LoStabile vuole stimolare l’immaginazione dei baresi, ma anche lo spirito cooperativo di chi si sente parte di un rinnovamento urbano e sociale.

LoStabile, infatti, diventerà un hub di pratiche sostenibili, un luogo collettivo e condiviso, aperto, inclusivo. Un luogo del fare che ospiterà: un makers lab (laboratorio di falegnameria, trasformazione e prototipazione), un coworking (il laboratorio delle idee sperimentali, delle menti che si incrociano), un coliving (che ospiterà chiunque abbia interesse a risiedere a Bari per un periodo di lavoro, studio o anche solo di esplorazione) e una terrazza verde (il rooftop sulla città, una “piazza” aperta a eventi e incontri).

Nel frattempo però, le attività hanno iniziato a prendere vita. In occasione del BiArch Bari International Archifestival sono state, infatti, aperte le porte de LoStabile per presentare il cantiere nel suo momento zero. L’idea dei promotori del progetto è quella di creare interazione con il vicinato, con la comunità cittadina della città e con chiunque voglia interfacciarsi con LoStabile. Prima dell’inizio effettivo del cantiere, infatti, come già accaduto per l’evento Fuori Festival del Biarch, LoStabile vuole accogliere eventi atti ad un percorso di rinnovamento e di interazione con lo stesso. Uno di questi, proseguimento dell’azione già avviata durante l’evento del Biarch, sarà finalizzato alla rimozione dei pavimenti attuali per svelare (o meglio svellere) le stupende cementine de LoStabile.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche