13.4 C
Comune di Bari
giovedì 9 Dicembre 2021
Home Attualità Via Argiro come via Sparano, il progetto: niente più marciapiedi. Basole antiche...

Via Argiro come via Sparano, il progetto: niente più marciapiedi. Basole antiche e pietra bianca

Notizie da leggere

Basole a vista nella parte centrale, pietra bianca sui laterali. Un unico livello tra strada e marciapiede. Via Argiro cambia, e lo fa ispirandosi a via Sparano e via Roberto da Bari, quest’ultima diventata luogo attrattivo dopo la pedonalizzazione e l’arrivo dei tavolini. A Palazzo di Città è ben più di un’idea. “È un progetto – anticipa l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso – che parte da un vecchio lavoro già aggiudicato, che stiamo rivedendo per rispondere a nuove esigenze, prendendo spunto da esperienze recenti con esito positivo, come via Roberto da Bari”.

Il restyling di via Argiro si arricchisce, dunque, di nuovi tasselli. Tanti, quanti sono le basole antiche ritrovate sul primo isolato ma certamente esistenti anche sugli altri, come conferma il Comune. Di recente la strada è stata interessata dai lavori di Aqp, sospesi per il ritrovamento archeologico di tombe e anfore appartenenti a una necropoli. Nell’immediato sarà rifatto l’asfalto stampato nelle zone interessate dai lavori di rifacimento dei sottoservizi, anche per arrivare preparati alle feste di Natale: il progetto di restyling a lungo termine è, però, più complesso.

Via Argiro si ispirerà alle esperienze (riuscite) di via Sparano e via Roberto da Bari. L’idea del Comune è sollevare le basole nere alla quota dei marciapiedi, eliminando così dislivelli e barriere architettoniche. I marciapiedi saranno invece realizzati in pietra chiara, per conferire un tocco di eleganza. Occorrerà anche rifare le griglie e i canali di scolo dell’acqua piovana, sui quali sono a lavoro i progettisti. Non solo via Sparano: a gennaio sarà il turno di via Melo, col rifacimento di tutta la pavimentazione stradale.

 


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

error: Contenuti protetti