7.5 C
Comune di Bari

Le notizie di oggi di Bari su Telebari.it

venerdì 3 Febbraio 2023
HomeCronacaMafia, la Procura di Bari chiede 43 condanne per il clan Conte:...

Mafia, la Procura di Bari chiede 43 condanne per il clan Conte: ‘Mimm u negr’ rischia 20 anni

Notizie da leggere

La Procura di Bari ha chiesto 43 condanne, a pene comprese fra 20 anni e due anni e due mesi di reclusione, per i presunti esponenti del clan Conte a processo, con rito abbreviato, con l’accusa di aver creato una fabbrica della droga alla periferia di Bitonto, nella cosiddetta ‘Zona 167’ e nel centro storico della cittadina alle porte di Bari.

Gli imputati sono accusati a vario titolo di associazione mafiosa e sono ritenuti componenti e figure di spicco di un’organizzazione finalizzata al compimento di una serie di reati. La pena più alta, 20 anni di reclusione, è stata chiesta per Domenico Conte, soprannominato ‘Mimm u negr’, ritenuto boss dell’omonimo clan. La Procura ha chiesto venti anni di reclusione anche per Mario D’Elia, Francesco Bonasia, Damiano Giordano e Giovanni Palmieri. L’operazione fra Bari e Bitonto in cui furono arrestati risale allo scorso 21 febbraio, con il coinvolgimento di oltre 300 agenti di polizia.

Secondo l’accusa, gli indagati avevano costituito, diretto e partecipato a un’associazione denominata ‘clan Conte’, quale propaggine a Bitonto del ‘clan Capriati’ di Bari, finalizzata alla cessione di cocaina, marijuana e hashish in due distinte piazze di spaccio: la prima era la ‘Zona 167’, in via Pertini a Bitonto. La seconda, di nuova costituzione grazie all’apporto di alcuni soggetti ‘scissionisti’, era invece nel centro storico della città.

Leggi anche...

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!