11.6 C
Comune di Bari
sabato 4 Dicembre 2021
Home Cronaca ‘La vita in diretta’ a Bari per servizio su assembramenti, minacce e...

‘La vita in diretta’ a Bari per servizio su assembramenti, minacce e mani sulla telecamera: “Se mi riprendi ti butto a mare”

Notizie da leggere

Insulti, minacce, qualche calcio e mani sulla telecamera. Vittime dell’aggressione, avvenuta nelle scorse ore sul lungomare di Bari – negli spazi del Chiringuito, al Molo San Nicola – sono stati l’inviato Rai del programma ‘La vita in diretta’, Giuseppe Di Tommaso, e il suo operatore di ripresa, in città per documentare con un servizio giornalistico la situazione relativa a movida e assembramenti.

“Se non te ne vai – è stato detto al cronista della trasmissione condotta da Lorella Cuccarini e Alberto Matano, utilizzando uno slang dialettale –, se mi riprendi, adesso ti prendo e ti butto a mare con la telecamera”. Inutile il tentativo del giornalista di appellarsi al diritto di cronaca. L’interlocutore, tra una minaccia e l’altra, mette anche le mani sulla telecamera.

A raccontare l’accaduto, in diretta nazionale, è lo stesso giornalista. “Noi volevamo soltanto documentare una domenica della fase 2 a Bari – spiega Di Tommaso -. Lo volevamo fare attraverso le immagini, intervistando le persone. E dopo essere stati in spiaggia e nelle vie dello shopping, abbiamo pensato di farlo raccogliendo testimonianze nella zona della movida. Lì a un certo punto siamo stati circondati da alcune persone che non gradivano essere riprese. Hanno iniziato a strattonarci, ci hanno intimato di andare via e il nostro operatore è stato anche preso a calci”.

“Dobbiamo anche dire, però, che le persone che hanno assistito alla scena ci sono venute in aiuto – ha detto ancora il giornalista -. Ci hanno soccorso e consigliato di andare via per evitare di andare incontro a situazioni più pericolose”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

error: Contenuti protetti