Home Apertura In coma dopo aver assunto droga di pessima qualità: arrestati 3 pusher...

In coma dopo aver assunto droga di pessima qualità: arrestati 3 pusher di Monopoli. Tra gli 8 indagati anche una donna

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Diversi mesi d’indagine, tre pusher arrestati e otto persone finite nella rete della Polizia. Questo il resoconto dell’operazione ‘Bad Stone’, portata avanti dai poliziotti del Commissariato di Monopoli con i colleghi della Squadra Mobile della Questura di Venezia e unità cinofile antidroga. Gli arrestati, rintracciati a Monopoli e Venezia, sono un uomo di 32 anni, rinchiuso nel carcere di Bari, e due 33enni finiti ai domiciliari.

Il nome dell’operazione prende spunto dalla pessima qualità della sostanza venduta, che a gennaio dello scorso anno stava per risultare letale a un ‘cliente’ finito in coma per overdose, e da cessioni di droga che, tuttavia, si sono rivelate vere e proprie truffe, trattandosi di materiale simile all’eroina trattata con residui di cocaina. Le indagini condotte dagli investigatori del Settore Anticrimine, quindi, hanno portato a scoprire chi avesse ceduto le dosi di eroina che avevano causato l’overdose al ragazzo salvato dai medici.

Agli indagati – in tutto 8, tra cui una donna – sono contestati diversi reati. Tra questi, anche violenza privata e lesioni. In un’occasione, infatti, due dei tre arrestati, avrebbero prelevato da casa un loro ‘cliente’, lo avrebbero portato in periferia e poi picchiato selvaggiamente per il semplice timore che lo stesso fornisse informazioni alla polizia giudiziaria. Nove i capi d’accusa riscontrati per condotte iniziate nell’anno 2017 e reiterate fino ad oggi.