Home Cronaca Migranti, Open Arms soccorre 90 persone su un gommone in Libia: scafista...

Migranti, Open Arms soccorre 90 persone su un gommone in Libia: scafista arrestato a Bari dopo 18 giorni di indagini

Immagine di repertorio
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La Polizia di Stato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Trapani, su richiesta della Procura, ha arrestato ieri pomeriggio a Bari lo scafista che, il 10 novembre scorso, era alla guida di uno dei gommoni soccorsi dalla nave Ong Open Arms a largo delle coste libiche. Al 21enne di origine sudanese, è contestata l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina aggravato.

Il natante di fortuna, che aveva a bordo circa 90 persone, era stato raggiunto dall’imbarcazione di soccorso sulla quale, successivamente, erano stati ospitati tutti i migranti. Decisive per le indagini “le ricostruzioni effettuate attraverso le testimonianze dei profughi, di varie nazionalità, che avevano raccontato le vicissitudini del loro viaggio e permesso di raccogliere significativi elementi indiziari a carico dell’indagato”, si legge in una nota della Polizia.