7 C
Comune di Bari
martedì 20 Aprile 2021
Home Cronaca Uno riempie di botte un 58enne e pubblica il video sui social,...

Uno riempie di botte un 58enne e pubblica il video sui social, l’altro picchia la compagna invalida: arrestati a Putignano

Da leggere

Nei giorni scorsi a Putignano, in due diverse attività, la Polizia ha arrestato due uomini violenti. Uno è un pregiudicato 46enne, l’altro un 53enne. Entrambi sono finiti in carcere.

La prima delle due operazioni, iniziata in seguito alle indagini relative al video di un violento pestaggio pubblicato su un social network, ha consentito di mettere in manette l’aggressore, un uomo di 46 anni già noto alle forze dell’ordine per i suoi trascorsi, e di identificare e rintracciare la vittima, un 58enne accompagnato dagli agenti della volante e dal personale sanitario al Pronto Soccorso, dove i medici hanno riscontrato lesioni giudicabili guaribili in 30 giorni. Il proseguo dell’attività di polizia ha permesso di chiarire che, prima del pestaggio subito, la vittima per circa un mese è stato anche vessato dal suo aggressore con ripetute e molteplici minacce di morte. Identificato dagli agenti anche il complice del 46enne, responsabile di aver ripreso il pestaggio senza impedirlo. Per lui è scattata una denuncia.

La seconda operazione riguarda invece una giovane donna di 40 anni, peraltro invalida, ed il suo violento compagno 53enne. Gli agenti hanno organizzato ed eseguito un sopralluogo nell’abitazione dei due conviventi, sorprendendo l’uomo ubriaco e la donna raggomitolata nel letto che rifiutava qualunque forma di aiuto. Nella circostanza, noncurante della presenza degli agenti, l’uomo, totalmente fuori controllo, ha iniziato a infrangere vetri e suppellettili e ad aggredire tutti verbalmente. Entrambi così sono stati portati in Commissariato, dove il 53enne ha continuato a dare in escandescenza fino a cercare di fuggire scagliandosi contro gli agenti. La donna, nonostante gli evidenti segni di percosse, inizialmente ha negato le violenze subite dal compagno. Durante le indagini poi, quando i poliziotti hanno anche appurato che da circa 15 giorni la donna si rifiutava di sottoporsi all’indispensabile dialisi della quale necessitava, ha raccontato tutto. Anche in questo caso, l’uomo è finito in carcere.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Buon 48esimo Telebari!