Home Cronaca Mola, sorpresi a rubare carciofi minacciano le Guardie Campestri e scappano: arrestati...

Mola, sorpresi a rubare carciofi minacciano le Guardie Campestri e scappano: arrestati dopo inseguimento sulla SS16

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Due cittadini albanesi di 25 e 21 anni, uno già noto alle forze dell’ordine e l’altro incensurato, sono stati arrestati dai carabinieri nella notte, al termine di un prolungato inseguimento sulla statale 16, con l’accusa di furto aggravato in concorso.

I due, poco prima in un fondo agricolo di Mola, avevano asportato, recidendole dal terreno, circa 1.000 piante di carciofo, caricandole subito dopo su un Fiat Ducato. Il furto veniva notato da una pattuglia del locale consorzio di Guardie Campestri che, tuttavia, non riusciva a bloccare i ladri.

Nonostante le minacce, rese più credibili da un randello, al fine di scongiurare la chiamata ai carabinieri e l’auto speronata dai ladri in fuga, le guardie campestri hanno comunque allertato il 112: dopo un lungo inseguimento sulla SS 16, quindi, il Ducato dei malviventi è stato bloccato presso un’area di servizio di Polignano.

Il danno cagionato dai ladri è stato stimato in circa 7.000 euro. I due albanesi, tratti in arresto, saranno processati con rito direttissimo come disposto dalla Procura della Repubblica di Bari.