22.2 C
Comune di Bari
venerdì 7 Maggio 2021
Home Cronaca Gip e avvocato arrestati a Bari, contestata aggravante mafiosa: 12 indagati

Gip e avvocato arrestati a Bari, contestata aggravante mafiosa: 12 indagati

Notizie da leggere

È contestata l’aggravante mafiosa al gip del Tribunale di Bari Giuseppe De Benedictis e all’avvocato penalista barese Giancarlo Chiariello, finiti oggi in carcere su disposizione della Dda di Lecce per presunti episodi di corruzione in atti giudiziari.

È quanto emerge dagli atti giudiziari. L’aggravante mafiosa fa riferimento all’ipotesi di aver agevolato, con le scarcerazioni, gruppi criminali del Foggiano e del Barese. Nell’inchiesta sono indagate complessivamente 12 persone.

Oltre a De Benedictis e Chiariello, ci sono altri tre avvocati, due dello studio del legale arrestato, il figlio Alberto Chiariello e la collega Marianna Casadibari, e l’avvocato foggiano Paolo D’Ambrosio, tutti accusati di concorso nella presunta corruzione in atti giudiziari. Risulta indagato anche un appuntato dei carabinieri in servizio alla Procura di Bari, Nicola Vito Soriano.

Al militare la Procura contesta, in concorso con gli avvocati Giancarlo Chiariello e Marianna Casadibari, il reato di corruzione per atto contrario al dovere di ufficio e rivelazione di segreti d’ufficio.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Buon 48esimo Telebari!