38.3 C
Comune di Bari
giovedì 29 Luglio 2021
Home Cronaca Incendiata l’auto dell’assessore all’Ambiente di San Severo, il sindaco: “Non ci fanno...

Incendiata l’auto dell’assessore all’Ambiente di San Severo, il sindaco: “Non ci fanno paura”

Notizie da leggere

Un incendio, di origine quasi sicuramente dolosa, la notte scorsa ha distrutto l’auto dell’assessore all’Ambiente del Comune di San Severo, Felice Carrabba, di 38 anni. La Mini Cooper era parcheggiata a pochi passi dall’abitazione dell’assessore. Gli investigatori stanno esaminando le immagini delle telecamere di sicurezza della zona: secondo quanto si è appreso, avrebbero ripreso due uomini cospargere con del liquido infiammabile l’auto di Carrabba e poi fuggire via. L’assessore, nei mesi scorsi, venne anche minacciato da un ex dipendente della società impegnata nella raccolta dei rifiuti.

“Uno si sforza di fare del bene e denunciare qualsiasi atto malavitoso, qualsiasi forma di corruzione e malcostume con spirito di servitù nei confronti della nostra comunità. Dopo un po’ di agitazione mi rendo conto che se buttiamo la spugna la diamo vinta a loro – ha detto all’ANSA l’assessore -. Non mi arrendo ma voglio essere tutelato”.

“Gestisco un assessorato molto delicato – ha aggiunto -. Il primo luglio scorso abbiamo aggiudicato un appalto per la gestione dell’igiene pubblica sancendo il passaggio da una società privata ad un consorzio pubblico. Nel capitolato ho fatto mettere a caratteri cubitali che non avrei assunto altro personale per tutta la durata dell’appalto, ovvero quattro anni. Questa cosa – ha proseguito – può aver dato fastidio a qualcuno”. Intanto Carrabba ha già presentato denuncia ai carabinieri e in mattinata incontrerà il sindaco, Francesco Miglio, per chiedere una riunione urgente con il prefetto di Foggia, Carmine Esposito.

Miglio intanto, sui social, ha pubblicato un post. “Non perdessero tempo, non ci fanno paura – ha scritto il primo cittadino -. Noi non ci fermiamo. A questi, noi diciamo che anche se stanchi e provati, noi non siamo esausti, abbiamo ancora tanta energia da spendere e lo faremo fino all’ultimo secondo del nostro mandato elettorale. Andiamo avanti”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche