8.4 C
Comune di Bari
domenica 5 Dicembre 2021
Home Cronaca Sentenze tributarie pilotate, dopo 10 anni prescritti reati per 5 imputati: ridotta...

Sentenze tributarie pilotate, dopo 10 anni prescritti reati per 5 imputati: ridotta pena per ex giudice di Bari

Notizie da leggere

A oltre dieci anni dai fatti, la Corte di Appello di Bari ha dichiarato il “non doversi procedere per prescrizione di tutti i reati di corruzione in atti giudiziari e falso” nei confronti di 5 dei 6 imputati nel processo ‘Gibbanza’, su presunte sentenze tributarie pilotate a Bari tra il 2008 e il 2010.

L’unico imputato per il quale è stata rideterminata la pena per un falso aggravato, unico reato non prescritto, con riduzione della condanna inflitta da 7 anni a 2 anni e 15 giorni di reclusione, è l’ex giudice tributario barese Oronzo Quintavalle. Quintavalle, principale imputato del procedimento, ha anche collaborato alle indagini rivelando di aver ricevuto per anni denaro, buoni vacanza, consulenze e prodotti enogastronomici in cambio di sentenze favorevoli.

I fatti risalgono agli anni in cui Quintavalle era presidente della Commissione tributaria regionale della Puglia. Fu arrestato nel novembre 2010, insieme con alcuni colleghi e altri professionisti, fra i quali i commercialisti baresi Gianluca Guerrieri e Donato Radogna, condannati entrambi in primo grado a 3 anni di reclusione o ora prosciolti.

Prescritti tutti i reati contestati anche all’allora segretario di una sezione della Commissione tributaria provinciale di Bari, Domenico Carnimeo (2 anni in primo grado), e ai due imprenditori Raffaele Putignano e Franco Maria Balducci (in primo grado condannati rispettivamente a 2 anni e a 2 anni e 6 mesi di reclusione). Già in primo grado, nel marzo 2019, i giudici avevano dichiarato la prescrizione di tutti i reati contestati ad altri 13 imputati.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Articolo precedenteTG Telebari sera 22 10 21
Articolo successivoTB Sport serale 22 10 21

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

error: Contenuti protetti