9.1 C
Comune di Bari
sabato 29 Gennaio 2022
HomeAperturaSciopero a Bari, dramma sul lungomare: muore d’infarto 63enne arrivato dalla Calabria

Sciopero a Bari, dramma sul lungomare: muore d’infarto 63enne arrivato dalla Calabria

Notizie da leggere

Un uomo di 63 anni, colpito da infarto, è morto questa mattina sul lungomare di Bari. L’uomo, arrivato in mattinata dalla Calabria per partecipare alla manifestazione organizzata in piazza Libertà per lo sciopero generale indetto da Cgi e Uil, si era allontanato dal corteo insieme a un amico, probabilmente proprio a causa dei primi segnali del malore che di lì a poco lo avrebbe fatto accasciare sul marciapiede a pochi passi dal mare. I soccorritori del 118, arrivati sul posto dopo alcuni minuti con un’ambulanza, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

In piazza Libertà erano migliaia i lavoratori provenienti da tutta la Puglia, Basilicata, Calabria e Molise che hanno aderito allo sciopero proclamato dai sindacati contro le misure inserite nella manovra finanziaria del Governo che ritengono “inadeguata”. Con loro anche i segretari nazionali di Cgil e Uil, Gianna Fracassi e Domenico Proietti.

Fracassi ha spiegato che i sindacati non possono accontentarsi di “un accordo sul fisco che dà pochissimo ai redditi bassi e medio-bassi e siamo stupiti dal fatto che il Governo si stupisca dello sciopero: siamo in piazza per questioni molto concrete che si chiamano fisco, contrasto alla precarietà, pensioni, crisi industriali. E aggiungo il Mezzogiorno che è scomparso dall’agenda politica”. “In piazza oggi – ha concluso – ci sono lavoratori, pensionati e tanti studenti, sono il Paese in carne e ossa, ascoltatelo”.

Per Proietti “l’obiettivo dello sciopero è cambiare la legge di Bilancio che non è adeguata agli interessi del Paese”. “La ripresa in atto – ha evidenziato – produce occupazione ancora una volta flessibile e instabile; poi c’è la riforma fiscale che è solo un aggiustamento delle aliquote che concentra sette miliardi nella fascia di reddito tra 40 e 50mila euro, ma l’85% dei lavoratori e dei pensionati sono sotto la soglia dei 35mila euro”.

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!