Home Spettacoli Bari, sabato 25 maggio al TeatroTeam c’è Fiorella Mannoia: sul palco lo...

Bari, sabato 25 maggio al TeatroTeam c’è Fiorella Mannoia: sul palco lo show del suo ‘Personale Tour’

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Sabato 25 maggio al TeatroTeam di Bari arriva il ‘Personale Tour’ di Fiorella Mannoia: viaggio della cantante romana sui palchi dei maggiori teatri italiani e di alcune delle più suggestive location estive della penisola per presentare dal vivo i brani tratti dal suo nuovo progetto discografico e i suoi maggiori successi.

In attesa degli spettacoli in programma l’11 agosto in Piazza Duomo a Lecce e il 25 agosto nel Fossato del Castello di Barletta, quello di sabato a Bari sarà il primo dei live che Fiorella Mannoia porterà in Puglia insieme ai musicisti Diego Corradin (batteria), Claudio Storniolo (pianoforte e tastiere), Luca Visigalli (basso), Carlo Di Francesco (percussioni e alla direzione musicale), Max Rosati (chitarre) e Alessandro “Doc” De Crescenzo (chitarre).

Un viaggio fatto di musica e parole, tra il passato con i cavalli di battaglia della Mannoia e il presente con i successi dell’ultimo album ‘Personale’: lavoro composto da 13 brani che, si legge in una nota dell’artista, raccontano consapevolezze e prese di coscienza, riflessioni su se stessi, sull’umanità, sulla vita e sui sentimenti, in tutte le loro sfaccettature, e molto altro ancora.

L’album è anche – come dichiara l’artista – una «piccola e umile “personale”», da cui il titolo. A rafforzare il racconto delle canzoni, infatti, trovano spazio fotografie realizzate da Fiorella in varie parti del mondo. Una passione, quella della fotografia, che l’artista ha recentemente approfondito e condiviso sui social network.

«Essere appassionati di qualcosa è la più grande fortuna che si possa avere. Non c’è età per scoprire nuove passioni– racconta Fiorella –io ho scoperto da poco quella della fotografia.  Per questo il  nuovo album  è anche la mia piccola e umile personale. Ho voluto abbinare a ogni brano uno scatto realizzato nel corso di viaggi, di incontri, di momenti imprevedibili. Perché le fotografie raccontano prima di tutto delle storie, esattamente come le canzoni».

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui