Home Spettacoli Acquaviva, per il Festival Opera de Mari “I Capuleti e i Montecchi”:...

Acquaviva, per il Festival Opera de Mari “I Capuleti e i Montecchi”: appuntamento il 25 agosto

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

“Io giuro il mio amore sulla luna”. “Non giurare sulla luna, questa incostante che muta di faccia ogni mese, nel suo rotondo andare”. Oscura e romantica, lontana eppure così presente con la sua influenza nella quotidianità di tutti gli uomini e le donne, William Shakespeare scelse di legare l’amore contrastato e ostacolato tra Romeo e Giulietta alla Luna, che a distanza di 50 anni dallo sbarco, resta ancora misteriosa e affascinante.

Sotto lo sguardo di quella stessa Luna, il 25 agosto alle 21 nel Cortile di Palazzo de Mari ad Acquaviva delle Fonti, la celebre coppia di innamorati veronesi, già protagonisti della novella IX di Matteo Bandello del 1554, tornano ad amarsi nell’Opera “I CAPULETI E I MONTECCHI” di Vincenzo Bellini, allestita dal Festival Opera de Mari per la seconda edizione del Progetto “Cuore di Banda”, quest’anno intitolato “Viaggio dal ‘700 all’immaginario, musica e cospirazione” e dedicato prevalentemente, ma non solo, alla musica tra gli storici complessi bandistici della Terra di Bari nei Comuni di Acquaviva delle Fonti, Turi e Sammichele di Bari, legati tra loro da una tradizione musicale del genere conosciuta in tutto il mondo.

Opera che ebbe una gestazione a dir poco problematica per il Bellini, ma di singolare bellezza, dove si alternano momenti di incantata poesia e concitata drammaticità. Nonostante sia stata una tra le opere più rappresentate in Italia e in Europa nel corso dell’Ottocento, spesso presente nella programmazione dei teatri più importanti di tutto il mondo nel secolo scorso e fino ai giorni nostri, i suoi allestimenti in Puglia sono eventi sporadici e occasionali. A sei anni dalla sua fondazione, in quest’esordio con l’Opera Lirica, ancora una volta il Festival Opera de Mari con “I CAPULETI E I MONTECCHI” regala al pubblico, per il nuovo progetto dell’Associazione MUSInCanto “I love Opera”, una produzione unica e di raro ascolto.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui