Home Spettacoli A Bari per la prima volta il Festival del Cinema Spagnolo: al...

A Bari per la prima volta il Festival del Cinema Spagnolo: al Galleria dal 15 al 18 ottobre

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Per la prima volta, dopo undici anni, approda a Bari il Festival del Cinema Spagnolo. Dal 15 al 18 ottobre, il Multicinema Galleria offrirà una selezione di pellicole contemporanee e classiche, tutte in versione originale e sottotitolate in italiano. Questa 12esima edizione del Festival è organizzata da Exit Media, insieme all’associazione Dicunt di Antonella Sardelli e all’Ambasciata di Spagna in Italia, in collaborazione con l’associazione italo-spagnola ACIS-BARI e il Centro de Estudios Lingüísticos.

Dodici i titoli in programma, in un caleidoscopio di generi ed emozioni: a cominciare da «Memorias del Subdesarrollo» (Cuba, 1968) di Tomás Gutiérrez Alea, il primo film cubano a meritare un’attenzione internazionale, con l’invasione della Baia dei Porci in primo piano. E poi ancora «El reino» di Rodrigo Sorogoyen, «Carmen Y Lola» di Arantxa Echevarría, «Muchos hijos, un mono y un castillo» di Gustavo Salmerón, «Dolor y gloria» di Pedro Almodóvar, «Yuli – Danza e Libertà» di Icíar Bollaín, «Las distancias» di Elena Trapé, «Campeones» di Javier Fesser, «Mudar la piel» di Ana Schulz e Cristobal Fernandez, «A cambio de nada» di Daniel Guzmán, «El Olivo» di Icíar Bollaín, «Arrugas» di Ignacio Ferreras. Info e dettagli su exitmedia.org.

Negli ultimi anni la cinematografia spagnola anni ha conquistato sempre più spazio e interesse nei festival internazionali più importanti. Non c’è solo la stella di Pedro Almodóvar a brillare. La Spagna cinematografica è famosa nel mondo anche per il regista catalano Jaume Balagueró, o per il madrileno (ma nato in Cile) Alejandro Amenábar; senza dimenticare il grande attore Luis Tosar o il Premio Oscar Javier Bardem. E i temi affrontati dalla cinematografia spagnola sono vastissimi: tra eutanasia e recupero della storia, dalle pulsioni erotiche al grottesco, dal thriller all’horror, fino alla commedia ed al comico. Questa ricchezza di generi e tematiche viene celebrata in Italia da 11 anni dal Festival del Cine Español, nato a Roma nel 2008, su iniziativa dell’associazione culturale Exit Media, con la direzione artistica del suo presidente, Federico Sartori.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui