11.8 C
Comune di Bari
mercoledì 26 Gennaio 2022
HomeEventiRuvo, sesta edizione di "Luci e Suoni d'Artista": il centro storico si...

Ruvo, sesta edizione di “Luci e Suoni d’Artista”: il centro storico si illumina per il Natale

Notizie da leggere

Si accendono le luci a Ruvo di Puglia, per la sesta edizione di “Luci e Suoni d’Artista”, il progetto di arte pubblica partecipata che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Nonostante i tempi strettissimi e le limitazioni dovute al covid-19, grazie al lavoro e al contributo di artisti, artigiani, designer, piccole imprese del territorio, associazioni culturali, donne e uomini che hanno partecipato alla realizzazione delle nuove opere e al restauro di quelle prodotte negli anni passati, anche quest’anno il centro storico cittadino ospita un allestimento di grande bellezza e forte suggestione.

Il progetto di quest’anno è ispirato alla poetica di Danilo Dolci; sociologo, poeta, educatore, attivista della non violenza, promotore di un cambiamento che partisse dal coinvolgimento, dall’esperienza e dalla partecipazione diretta delle persone e di un progresso che valorizzasse la cultura e le competenze locali. Principi molto vicini al processo che fin dal 2016 fa di Luci e Suoni d’artista un’esperienza unica e senza eguali. Per festeggiare il primo sabato di Luci e Suoni d’Artista, la Birbantband sarà in giro per il nucleo antico, lungo i corsi e ai mercatini di piazza Dante dalle 19 alle 21.

Il percorso luminoso attraverserà ancora una volta tutto il centro storico fino al 7 febbraio.
Piazza Matteotti torna a essere dedicata all’infanzia con la giostra di legno e di luce ideata per l’edizione 2018 che torna al centro della piazza assieme ai cavalli giganti, ai caleidoscopi, all’altalena, all’asse di equilibrio e a tutto quello che nelle precedenti edizioni ha incantato migliaia di visitatori e fatto sognare persone di ogni età. In via De Gasperi e Via Vittorio Veneto i rosoni della Cattedrale, nell’elenco di quelli pugliesi che la Regione ha candidato per il riconoscimento come patrimonio UNESCO, diventano acchiappasogni. L’invito è a passeggiare sotto, i sogni di ciascuno saranno catturati e portati in alto in un unico grande sogno collettivo.

Il punto forse più suggestivo di quest’anno sarà in piazza Menotti Garibaldi: ai piedi della Torre dell’Orologio, sarà allestita una mostra d’arte luminosa dal titolo Con gli occhi di un sognatore dedicata al maestro ruvese Domenico Cantatore. Via Cattedrale espone infine le miniature sospese dei monumenti principali di Ruvo di Puglia: la cattedrale, la torre dell’orologio e il tratto fino a corso Jatta ospiterà le gru luminose, gli origami realizzati negli anni passati con la collaborazione di tanti bambini e bambine. Al lato della Cattedrale, in via Zuppetta tornano i fenicotteri dell’edizione numero due del progetto e sul largo della Cattedrale campeggia un rosone di grandi dimensioni che riproduce fedelmente gli intarsi e le volute tipiche del rosone centrale della maestosa chiesa ruvese.

“Questo è sempre stato il progetto di punta che ha dato energia al nostro primo mandato – ha detto il sindaco Chieco – e ci fa davvero piacere ripartire da qui pur nelle difficoltà dei tempi ristrettissimi e di un Natale non ancora del tutto libero dal timore del Covid.
Sarà comunque una bella edizione, le opere nuove frutto dell’ingegno di Vittorio Palumbo – che non smetterò mai di ringraziare per tutto quello che ha fatto e fa per la nostra città a mani libere e a testa alta – sono bellissime e contribuiranno con tutte le altre attività in programma a rendere la nostra città attrattiva turisticamente e bella da vivere”.

Le foto sono state scattate da Cinzia Cantatore.

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!