Home Sport Barletta, Kombat Mania-Castle Edition: la boxe nell’anfiteatro del Castello Svevo

Barletta, Kombat Mania-Castle Edition: la boxe nell’anfiteatro del Castello Svevo

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Perfetto coronamento di un percorso avviato il 24 marzo, quando Saro Presti aveva conquistato il titolo di campione mondiale del K1 Rules e passato per la tappa del 28 aprile nella tensostruttura del Manzi-Chiapulin. Barletta archivia con soddisfazione Kombat Mania-Castle Edition, kermesse di pugilato di caratura nazionale in calendario sabato 29 giugno sotto l’organizzazione della Kombat Academy di Barletta del maestro Antonio Lisi e con il patrocinio di CONI, CSEN, FPI e Comune di Barletta.

Circa 50 atleti e professionisti di ogni età, in arrivo in Puglia da ogni angolo d’Italia, si sono affrontati sul ring allestito nell’inedita cornice dell’anfiteatro del Castello Svevo. La fortezza simbolo del passaggio federiciano nella città della Disfida è diventato lo sfondo per una serata a suon di sport e divertimento.

“Lo scopo è sempre quello di far sì che il pugilato possa arrivare anche nelle case dei più ostili – spiega Lisi – questa è la degna conclusione di un’annata impegnativa e di questo ringraziamo l’amministrazione comunale, rappresentata dall’assessore allo sport Michele Lasala e dal sindaco Cosimo Cannito, che ci ha dato la possibilità di cimentarci in una cornice suggestiva e quasi inedita come quella del castello svevo. Il sodalizio continua a crescere, nel nome della Città della Disfida. Uno sport dinamico e fatto di regole, molti pensano che gli sport da combattimento facciano rima con aggressività. Non è così, noi trasmettiamo disciplina, l’unica via per la vittoria”.

Un successo, come quello ottenuto in termini di pubblico per Kombat Mania-Castle Edition: oltre 1000 i presenti che nel corso della serata si sono avvicinati all’arena per assistere agli incontri e conoscere meglio una realtà in assoluta evoluzione sul territorio: “Ero già stato ospite del Team Lisi e devo dire che il pugilato in Puglia è in grande crescita – assicura Giuseppe Macchiarola, consigliere della Federazione Pugilistica Italiana – e si vive sempre in location diverse, suggestive e particolari. Oggi questa disciplina percorre vie alternative, come la Boxe Light. Realtà come quelle di Barletta, con tecnici preparati, possono rappresentare spinte per le diverse declinazioni del pugilato”. Tra i circa 50 atleti che si sono alternati sul ring, menzione al merito per i barlettani Antonio Distaso, Angelo Ragnatela, Raffaele Fiorentino e Romeo Piazzolla della Kombat Academy, in grado di difendere i colori di casa con onore.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui