14 C
Comune di Bari
mercoledì 27 Ottobre 2021
Home Sport SSC Bari, Mignani: “Catania non è un esame della verità”

SSC Bari, Mignani: “Catania non è un esame della verità”

Notizie da leggere

Bari atteso domenica dalla trasteta di Catania. In conferenza stampa le parole di mister Mignani:

Catania: “Non è un esame della verità, l’obiettivo è fare punti ogni domenica, avere una mentalità vincente. Il campionato è lungo, conta arrivare bene alla fine. Il Catania ha giocatori di categoria ed esprime una buona idea di calcio. Da metà campo in avanti hanno qualità e sono molto vivaci. Hanno perso immeritatamente l’ultima di campionato. Sarà una gara tosta, difficile. Dobbiamo lavorare molto sulla mentalità, con la voglia di fare la partita dal primo minuto”.

Sostituzioni: “Questa settimana i ragazzi mi hanno messo ancora più in difficoltà. Tutti si stanno allineando. Gli ultimi arrivati sono pronti e hanno portato entusiasmo. Scegliere la formazione è difficile, ma sono tutti giocatori importanti. Poi si può cambiare per dare più stimoli a qualcuno o perché qualcuno è più stanco. Le variabili sono tante, ma il livello ripeto è alto”.

Crescita: “Io sono convinto che nel 98, 99 % le vittorie si ottengono attraverso le prestazioni. Agonismo, fame, qualità, tattica. Dobbiamo portante tutto questo dentro la partita”.

Campionato: “Non faccio previsioni. Ragioniamo di settimana in settimana. Ci vuole equilibrio”.

Gruppo: “Non ho vissuto gli scorsi anni. Ho un gruppo nuovo, ho un mio modo di gestire squadra. C’è un ds diverso e abbiamo la nostra idea di come fare calcio”.

Simeri: “E’ entrato due volte e fatto due gol. Felice per il ragazzo, ma tutti mi stanno mettendo in difficoltà”.

Difesa: “Si parla sempre di fase difensiva. Poi chiaro che i giocatori più esperti individualmente leggono anche meglio determinate situazioni”.

Antenucci: “Sta bene, è recuperato. Lui è un valore aggiunto per noi”.

Cinismo: “Vorrei una squadra che crea tanto, ma che sappia però anche essere cinica. Importante è essere solidi. Concedere poco e poi sfruttare le nostre qualità offensive”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche