21.1 C
Comune di Bari

Le notizie di oggi di Bari su Telebari.it

lunedì 26 Settembre 2022
HomeSportSSC Bari, Di Cesare: "A 39 anni volevo dimostrare di poter ancora...

SSC Bari, Di Cesare: “A 39 anni volevo dimostrare di poter ancora giocare in B”

Notizie da leggere

Ospite della puntata odierna de ‘Il Bianco e Il Rosso Tb Sport’, queste le dichiarazioni rilasciate in esclusiva dal capitano biancorosso Valerio Di Cesare:

PROLUNGAMENTO COL BARI: “Quando ho firmato il contratto il mio obiettivo personale era quello di mettere in difficoltà il mister anche se ho raggiunto i 39 anni di età. Volevo dimostrare a me stesso di poter ancora giocare in questa categoria, dove ci ho giocato quasi sempre in carriera. Il mio segreto? l’amore e la passione che ho verso questo sport, anche a 39 anni mi sveglio la mattina e ho voglia di allenarmi e raggiungere obiettivi”.

DOVE QUESTO BARI PUO’ ANCORA MIGLIORARE: “Quando siamo in fase di possesso in zone basse del campo non dobbiamo assolutamente perdere il pallone, è un difetto che ci portiamo dietro dall’anno scorso e bisogna sicuramente migliorare in questo. Perché in questo modo essendo noi in fase offensiva gli avversari ci colpiscono in ripartenza. Non siamo più il Lega Pro e dobbiamo stare più attenti”.

PERUGIA: “Ogni volta che ho incontrato Castori da avversario ho sempre notato un gioco fastidioso perché le sue squadre ti aspettano e ripartono. Sarà un’altra partita in cui dovremo stare molto attenti, ci sarà da battagliare. In più giocheremo su un campo che non è in perfette condizioni”.

ZUZEK: “L’abbiamo visto solo pochi giorni fa, ma se il direttore ha deciso di prenderlo sarà sicuramente un ottimo calciatore”.

CAPRILE: “E’ un ragazzo che ha sorpreso anche me, è davvero bravo e sta dimostrando il suo valore. Ha grande tranquillità, non è sempre facile giocare davanti a 35.000 spettatori. Poi con Frattali in rosa siamo davvero coperti in porta”.

CAMPIONATO: “È un campionato talmente difficile questo che non saprei dire oggi dove possiamo arrivare. Essendo questo probabilmente il mio ultimo anno da calciatore voglio sognare e quindi vorrei arrivare il più in alto possibile. Non scendiamo in campo già battuti e ognuno di noi ha sempre voglia di vincere consapevoli che ci sono squadre più forti di noi. Stiamo dimostrando di essere una buona squadra, non dobbiamo perdere la nostra aggressività”.

Leggi anche...

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!