8.4 C
Comune di Bari
sabato 4 Dicembre 2021
Home Bassa sx Bari vecchia, comincia oggi il Natale. Tutti i riti per Santa Cecilia

Bari vecchia, comincia oggi il Natale. Tutti i riti per Santa Cecilia

Notizie da leggere

Il 22 novembre a Bari vecchia è già Natale. La tradizione barese è molto antica, per alcuni cittadini perfino sconosciuta, così l’associazione ‘I Custodi della Bellezza’, composta da un gruppo di volontari particolarmente attivi nel borgo antico, ha deciso di farla rivivere ancora una volta. Era già successo nel 2019, prima della pandemia, nella chiesa di San Gaetano. Poi un anno di stop dettato dall’emergenza Covid e adesso un nuovo appuntamento fissato per il pomeriggio di domani, questa volta nella chiesa di San Domenico.

“Si tratta di un’antica tradizione della nostra terra – spiega Michele Cassano, presidente dell’associazione – che fissava l’inizio del periodo natalizio nel giorno di Santa Cecilia, il 22 novembre appunto. Quella sera, infatti, ci si riuniva nei luoghi di culto e si ascoltavano per la prima volta nell’anno le note del canto ‘Tu scendi dalle stelle’. Si accendevano delle candele e dell’incenso. Era di fatto l’inizio del Natale. Oggi ci vedremo alle 19.30 e con il maestro Gilberto Scordari all’organo e un momento di preghiera guidato dal diacono Nicola Rondinone, padre spirituale dell’associazione, rivivremo insieme il nostro passato”.

A raccontare la storia dell’inizio del ‘Natale barivecchiano’ sarà Vincenzo Piccolino, che per l’occasione darà lettura di un testo di Vito Maurogiovanni, scrittore barese venuto a mancare nel 2009 all’età di 85 anni e custode di molte tradizioni made in Bari. “Il Natale barese incominciava il 22 novembre, festa di santa Cecilia, la celeste patrona della musica – raccontava Maurogiovanni -. In quella serata umida e autunnale, dopo la funzione serale c’era una fervida attesa nelle chiese. La silenziosa attesa veniva all’improvviso premiata: si spegnevano le luci elettriche e si accedevano le candele. Ad un tratto dall’organo scendevano, con tutta la potenza delle sue canne d’argento, le note del canto natalizio di Sant’Alfonso de Liguori, ‘Tu scendi dalle stelle’”.

“Era il primo avvertimento – spiegava ancora Maurogiovanni, in coda al testo –, il Natale era alle porte. E sotto l’incalzare delle note che si diffondevano per le navate, per gli archi e per le nicchie, la gente non cantava ancora quella nenia. L’ascoltava e la mescolava con i propri pensieri nei ricordi dei tempi passati e nella speranza di tempi migliori. Questa festa si chiamava la Ninno Nonn di Santa Cecilia”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

error: Contenuti protetti